in

Frosinone, mamma di tre figli sorpresa a rubare in un supermercato, le altre signore le riempiono il carrello

Una signora di tre figli, separata, che da mesi non riceve un assegno di mantenimento dall’ex marito, e che da circa un anno ha perduto il lavoro, è stata sorpresa in un supermercato mentre aveva messo di nascosto nella borsa alcuni prodotti alimentari.

Cosa può aver spinto una donna a compiere un’azione tanto bassa? Forse la disperazione, il frigorifero e la dispensa vuoti, quei tre figli che dovevano pur mangiare qualcosa. Avvilita, esasperata da una situazione economica difficile, la quarantenne si è fatta coraggio, così è entrata in un market di Frosinone con l’intento di prendere qualcosa, pur non avendo in tasca soldi da spendere. La borsa grande della donna però ha subito allarmato il vigilante, che ha fermato la signora all’uscita. Nel borsone che si era portato dietro la donna aveva messo dentro pane, pasta, pomodoro e del prosciutto crudo già confezionato. Umiliata – perché inutile dirlo chi è sempre stato onesto non sa rubare, né può improvvisarsi ladro da un giorno all’altro – la donna è stata smascherata e condotta dal titolare. A quest’ultimo in lacrime la signora ha raccontato del momento difficile che stava attraversano. Il bisogno era stato a spingerla a compiere un’azione tanto biasimevole, la necessità di dare da mangiare a quei figli che ama più di se stessa. 

Mentre il titolare ascoltava le ragioni della donna indeciso sul da farsi, alcuni clienti hanno pensato bene di intervenire, prendendo le difese della donna. Qualcuno la conosceva addirittura e ne ha esaltato le qualità: «È una signora perbene, educata!». A quel punto il proprietario del supermercato, mosso a pietà, ha deciso di non denunciare la quarantenne e di non allertare le forze dell’ordine per quanto accaduto. Nel frattempo alcune casalinghe, che avevano assistito in silenzio alla scena, hanno riempito un carrello di generi alimentari, che hanno poi consegnato alla povera mamma. Un gesto di solidarietà che ha riempito di gioia la signora, che commossa ha ringraziato tutti. Soltanto qualche giorno fa a Prato una donna di 50 anni aveva tentato di portare via da un supermercato olio, pasta e carne. Giunti sul luogo gli agenti avevano scelto di pagare il conto per lei, evitandole l’arresto.

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Elena Ceste distruzione reperti: la rabbia di Michele Buoninconti che spera ancora in revisione processo

Professore ucciso, Cosimo Errico video a luci rosse: famiglia sotto shock, cosa sta emergendo dalle indagini