in

Frozen II esce oggi nelle sale, Autieri-Rossi: «Speriamo di emozionarvi»

Natale è alle porte e le temperature sono sempre più glaciali: l’ atmosfera è ideale per gustarsi un bel lungometraggio animato al cinema. E quale potrebbe essere più consono al periodo di uno ambientato in un regno incantato… di ghiaccio? Esce infatti oggi, 27 novembre 2019, in ottocento sale italiane “Frozen II: Il segreto di Arendelle”, sequel dell’omonimo, amatissimo film di animazione Disney. Nell’opera degli statunitensi Jennifer Lee e Chris Buck, ritroviamo i personaggi più amati della pellicola madre, divenuti ormai dei miti: le sorelle Elsa e Anna, il bel Kristoff e, ovviamente, l’iconico pupazzo di neve Olaf. Nella versione italiana, super confermate le belle voci – anche, e soprattutto nel canto – delle due Serene partenopee più amate del Bel Paese: Serena Autieri e Serena Rossi.

Frozen II: un sequel attesissimo

Quando, nell’ormai lontano 2013, è uscito nelle sale di tutto il mondo il 53esimo classico Disney, ambientato in una terra lontana di nome Arendelle, nessuno poteva presagire il clamoroso successo che avrebbe avuto. “Frozen” è diventato il lungometraggio animato più redditizio di tutti i tempi e agli Oscar 2014 si è portato a casa anche due statuette, fra cui quella per la miglior canzone per l’iconica “Let it go”Scontato quindi che il suo sequel sia diventato uno dei più attesi della Storia e sempre scontato che attorno ad esso si siano concentrate aspettative altissime e anche… polemiche. Queste ultime soprattutto incentrate intorno a una presunta svolta omosessuale per la protagonista, la glaciale e biondissima Elsa.

Autieri-Rossi al comando: «Speriamo di farvi emozionare»

Le due voci italiane protagoniste, le già citate e bellissime Serena Autieri e Serena Rossi – rispettivamente Elsa e Anna – non riescono a contenere la propria emozione. Sui loro profili Instagram, le due attrici si dicono entrambe profondamente entusiaste per questa esperienza e questo film. «Speriamo di farvi emozionare, come ci siamo emozionate noi nel doppiare questo capolavoro» scrivono le due belle napoletane. Non ci resta quindi che andare in sala e goderci questo “freddissimo” film, magari in compagnia della nostra famiglia. Ovviamente cercando di seguire il consiglio delle due Serene e di emozionarci. Dio solo sa quanto c’è ancora bisogno di emozioni, soprattutto in questo periodo storico.

Emilio Fede ricoverato d’urgenza in ospedale a Milano: “A malapena riesce a parlare”

Alessia Marcuzzi Instagram, storia “bollente”: «Sono un’anima inquieta»