in ,

Fumo, nuovi divieti e pacchetti shock nel decreto a favore dei bambini

Tante sono i cambiamenti che arrivano per i fumatori con la bozza del decreto legislativo predisposta da Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute, che recepisce la direttiva eruopea sul tabacco. Tra i divieti introdotti troviamo: quello di fumare in auto se a bordo sono presenti donne in gravidanza o bambini, una decisione che ha il pieno consenso della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale che sottolinea gli effetti negativi dell’esposizione dei bambini al fumo passivo.

Nel provvedimento sono, inoltre, previste sanzioni pesanti agli esercenti per la vendita di sigarette e tabacco ai minori, un reato che se reiterato nel tempo può portare alla revoca della licenza dell’esercizio dell’attività. Negli spazi esterni degli ospedali e dei reparti di ginecologia, pediatria, neonatologia e altri non sarà più possibile fumare. Tra le altre novità, che entreranno in vigore con l’approvazione del decreto, vi sono i pacchetti shock, infatti, nelle confezioni di tabacco, sigari e sigarette le informazioni che riguardavano il loro contenuto saranno sostituite da fotografie e messaggi che mettono l’accento sui danni che il fumo provoca.

Le sigarette aromatizzate, i pacchetti da 10 e le confezioni di tabacco da meno di 30 gr scompariranno dal commercio. E’ vietata, inoltre, la vendita ai minori di sigarette elettroniche con presenza di nicotina. Entro metà settembre il provvedimento dovrebbe avere il via dal Consiglio dei Ministri.

Photo credit: Tania Kolinko/shutterstock

Tsipras: il Parlamento greco vota “sì”, Varoufakis sorprende

Oklahoma Usa strage

Cinque cadaveri e un neonato in gravi condizioni: macabro ritrovamento in USA