in ,

Fumo in gravidanza, le foto che dimostrano i danni sul bambino

Gli effetti del fumo sui nascituri? E’ deleterio sia per la mamma che per il bambino. Secondo uno studio condotto qualche tempo fa dagli scienziati dell’ospedale James Cook di Middlesbrought, i feti delle fumatrici non solo sono sofferenti ma hanno anche uno sviluppo rallentato. Lo dimostrano alcune scansioni in 4D dell’utero materno, all’interno del quale si vede il feto che, a causa del fumo, si tocca sempre più frequentemente il viso e la bocca.

Questo gesto tende a diminuire con l’avvicinarsi del concepimento, ma nel caso delle donne fumatrici il feto continua a compiere questi movimenti. La domanda nasce spontanea: quali sono i danni del fumo sul bambino? MORTE FETALE E MORTE IN CULLA. Una donna che fuma più di 20 sigarette al giorno rischia il distaccamento della placenta con la conseguente morte del feto. Alta la percentuale delle morti in culla per il medesimo motivo. MALFORMAZIONI. Il fumo potrebbe nuocere allo sviluppo degli organi del piccolo e potrebbe causare danni alle vie respiratorie.

DEFICIT. La nicotina interferisce nello sviluppo dei neuroni del bambino, motivo per il quale potrebbero presentarsi deficit uditivi e di apprendimento. ALLERGIE. Una donna che fuma non danneggia solo se stessa ma anche il patrimonio genetico degli ovuli. Un problema generazionale che può favorire allergie sul bebè. TUMORI. I figli di genitori fumatori rischiano di contrarre un cancro legato al fumo fin dalla loro nascita a causa dei danni subiti durante la gestazione.

Anna Tatangelo

Belen Rodriguez e Stefano De Martino: Anna Tatangelo svela alcuni segreti della coppia

Un Posto al Sole anticipazioni settimanali

Un Posto al Sole anticipazioni settimanali 13-17 Luglio 2015: nuovi guai per Rossella e Sandro