in ,

Fuocoammare film 2016: trionfo agli Efa in attesa degli Oscar 2017

Fuocoammare Efa 2016: trionfo per Gianfranco Rosi

Fuocoammare, il film di Gianfranco Rosi sugli sbarchi di migranti a Lampedusa ha ottenuto il premio come miglior documentario alla 29esima edizione degli European Film Awards, considerati una sorta di Oscar europei. La pellicola aveva già vinto l’Orso d’Oro al Festival di Berlino ed è entrato nella short-list dei documentari degli Academy Awards. La cerimonia degli Efa si è svolta a Wroclaw in Polonia.

Efa 2016: gli altri film in gara

Oltre al film di Rosi nella cinquina dei finalisti come miglior documentario c’era anche S for Stanley di Alex Infascelli, film dedicato all’autista di Stanley Kubrick.  Il titolo di miglior film è andato a Toni Erdmann della regista tedesca Maren Ade. La commedia tedesca ha battuto Elle di Paul Verhoeven, I, Daniel Blake di Ken Loach, Julieta di Pedro Almodovar e Room di Lenny Abrahamson.

Fuocoammare: la trama del film di Gianfranco Rosi

La trama di Fuocoammare: l’isola di Lampedusa, il punto più a sud d’Italia, dal 1990 è diventata il luogo di massiccio approdo degli immigranti clandestini provenienti dall’Africa. In poco più di vent’anni, oltre 20 mila persone sono annegate durante la traversata per raggiungere quella che per molti è la porta dell’Europa e che dovrebbe permettergli di fuggire dalla guerra e dalla fame.  Qui vive Samuele, ha 12 anni, va a scuola, ama tirare con la fionda e andare a caccia. Gli piacciono i giochi di terra, anche se tutto intorno a lui parla del mare e di uomini, donne e bambini che cercano di attraversarlo per raggiungere la sua isola.

Incendi a1

Migliori app traffico, blocco auto e inquinamento stradale: la viabilità a portata di tech, ecco le soluzioni migliori

Dove vedere Fiorentina Atalanta

Fiorentina – Sassuolo probabili formazioni e ultime news, 16a giornata Serie A