in

Furto all’ospedale di Rho: rubati medicinali per un valore di 400mila euro

Maxi furto all’ospedale di Rho in provincia di Milano. Ieri, 8 luglio 2019, il primario del reparto di oncologia ha sporto denuncia presso i Carabinieri di Rho per furto. I ladri sono riusciti a rubare diversi medicinali antitumorali per un valore di 400 mila euro. Una cifra davvero molto consistente. Probabilmente i medicinali sottratti dall’ospedale di Rho finiranno sul mercato nero. Un danno enorme soprattutto per i malati. Al momento gli inquirenti stanno svolgendo le indagini per capire come si sia svolto in furto e soprattutto per cercare di capire chi siano i ladri e quindi poter poi rintracciare la refurtiva.

Leggi anche –> Roè Volciano: donna si butta dal ponte della Statale sotto gli occhi dei passanti

Il furto all’ospedale di Rho

L’ospedale di Rho, in provincia di Milano, ha subito un furto dal valore complessivo di 400 mila euro in medicinali antitumorali. Ad avvertire i Carabinieri di Rho è stato il primario del reparto di oncologia. Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti il furto dovrebbe essere avvenuto nelle ore notturne del fine settimana, quindi tra venerdì 5 e domenica 7 luglio 2019. I ladri, forzate le porte del laboratorio dall’esterno con l’aiuto di un cacciavite, hanno prelevato 570 confezioni di farmaci da due frigoriferi separati. Per fortuna hanno portato via solo una minima parte dei medicinali conservati nel laboratorio. Naturalmente i Carabinieri continueranno le indagini anche se all’interno del reparto di oncologia dell’ospedale di Rho non ci sono telecamere. Le telecamere all’esterno dell’ospedale potrebbero essere state spente o non funzionanti.

Le parole di Carlo Borghetti

Carlo Borghetti,vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia, sul furto all’ospedale di Rho ha dichiarato: «Con molta probabilità siamo di fronte ad una operazione mirata, condotta da organizzazioni strutturate e in grado di rimettere sul mercato simili refurtive. E purtroppo in Lombardia la malavita organizzata ha già dimostrato di saper lucrare sul riciclaggio di questi farmaci». Le forze dell’ordine, infatti, hanno fatto sapere che furti del genere non sono rari, ma vengono commissionati dalla malavita locale. Prima dell’ospedale di Rho hanno subito furti di medicinali antitumorali anche altri due ospedali: il San Carlo di Milano e quello di Melzo.

Leggi anche –> Settimo Milanese, incendio deposito di stoccaggio rifiuti: stabilimento distrutto

Foto di repertorio

Claudia Dionigi Instagram, la foto sensuale in barca incanta: «Uno schianto ‘Lady Cobra’»

Elodie dettagli “intimi” su Instagram: ecco cos’è successo a casa di Marracash