in ,

G20 a Brisbane, Barack Obama bacchetta l’Europa: “Bisogna fare di più”

Inizierà oggi a Brisbane, in Australia, il G20. Sarà soprattutto un vertice economico, il cui obiettivo dichiarato è il “rilancio globale della crescita e del lavoro”. L’Europa e l’Occidente chiamati in causa da Barack Obama, spronati affinché si faccia di più: “In questi anni gli Usa hanno dato lavoro a più persone di tutte le economie sviluppate insieme. Ma non ci si può attendere che portino l’economia mondiale sulle loro spalle. Dunque il G20 ha la responsabilità di agire per stimolare la domanda, investire di più e creare posti di lavoro”.

I dati di ieri sul Pil confermano infatti che il Vecchio Continente è immobile, ancora fermo in una situazione di stallo dall’inizio della crisi, nel 2008. Il premier Matteo Renzi, che prima dell’inizio del vertice ha avuto un incontro informale con il Presidente degli Stati Uniti, ribadisce il suo “no” alle politiche di austerità e su Twitter cinguetta: “I Grandi paesi del mondo condividono l’idea di fondo: l’austerità non basta. Servono investimenti e riforme”.

Cartellino anti-benedizione proposto dal parroco

Milano, cartellino giallo per dire ‘no’ alla benedizione del prete

stasera in tv report rai3 21.45

Report anticipazioni domenica 16 novembre: ambiente di famiglia