in , ,

Gabriel García Márquez: lo scrittore di ‘Cent’anni di solitudine’ nasceva il 6 marzo 1927

Oggi, 6 marzo 1927, nasceva Gabriel García Márquez, uno degli scrittori più rappresentativi della scena letteraria latinoamericana del ‘900. Annoverato tra gli scrittori cardine della letteratura spagnola, è considerato tra i maggiori esponenti del genere definito realismo magico.

Gabriel García Márquez è nato ad Aracataca, piccolo villaggio della Colombia settentrionale. Durante gli studi universitari si trasferisce a Bogotà per seguire i corsi di giurisprudenza e scienze politiche, ma lo scarso interesse verso queste materie lo convincerà ad abbandonare il percorso accademico. Dopo i disordini del 1948 e del periodo soprannominato La violencia, con conseguente salita al potere del dittatore Pinilla, si trasferì a Cartagena, dove inizio il suo lavoro di giornalista: prima come redattore e poi come reporter.

Il suo esordio letterario avvenne con il romanzo Foglie morte del 1955 e a seguito del suo trasferimento in Messico, comincio a dedicarsi in maniera assidua alla scrittura. Cent’anni di solitudine, il suo romanzo più famoso e rappresentativo del genere realismo magico, venne pubblicato nel 1967 e nel 1982 gli valse il Premio Nobel per la Letteratura. Nel 2012 si ammalò di Alzheimer e smise di scrivere definitivamente, ma il suo contributo alla letteratura ha influenzato e continua a influenzare gli scrittori contemporanei.

Arsenal-Bayern Monaco probabili formazioni Champions League

Arsenal – Bayern Monaco probabili formazioni Champions League

Diretta napoli-carpi dove vedere in tv

Probabili formazioni Napoli – Real Madrid Champions League: Milik o Mertens?