in

Gabriel Garko a Sanremo 2016: “Non chiamatemi valletto”

Gabriel Garko vestirà gli inediti panni di co-conduttore al Festival di Sanremo 2016 insieme a Carlo Conti, Virginia Raffaele e Madalina Ghenea. La notizia ha fatto discutere parecchio la stampa italiana, già pronta a bersagliare l’attore de L’onore e il rispetto ad ogni minima mancanza.

“Sono al servizio dello show. Per me Sanremo è uno spettacolo enorme, che deve far sognare la gente. Deve stupire, emozionare e far cantare” ha dichiarato Garko a Tv Sorrisi e Canzoni, spiegando le motivazioni che l’hanno spinto ad accettare la richiesta del conduttore toscano, di cui si fida ciecamente. “Ci ho pensato un giorno. E la risposta è stata da totale incosciente quale sono” prosegue nel racconto il volto del mafioso Tonio Fortebracci, aggiungendo “non ci ho più ripensato. Io quando dico ‘sì’ è ‘sì’, in questo sono un po’ all’antica. E’ come con una stretta di mano”.

Gabriel, che ha fatto un’immensa fatica a tenere segreta la sua partecipazione alla famosa kermesse musicale, ha poi messo le cose in chiaro riguardo l’appellativo “valletto”“Non voglio fare polemica, nessuno in Rai mi ha definito ‘valletto’. E’ stato detto da alcuni come una provocazione che non raccolgo. Poi se dimostrerò di fare il valletto avranno ragione”.

classifica lavori stressanti 2016

I 10 lavori più stressanti, la classifica 2016: alcuni, forse, non li avreste immaginati

glenn frey eagles, glenn frey morto,

Addio a Glenn Frey degli Eagles: “Hotel California” lo ha reso immortale [video]