in

Gabriel Garko svela i segreti del suo Rodolfo Valentino

In attesa che su Canale 5 vada in onda la fiction intitolata Rodolfo Valentino: la leggenda, Gabriel Garko ha svelato alcuni segreti del suo nuovo personaggio durante un’intervista al settimanale Intimità, raccontando come è stato interpretare un ruolo che, secondo il regista, Alessio Inturri, è stato scritto appositamente per lui e gli calza a pennello.

rodolfo valentino fiction

Il protagonista de Il peccato e la vergogna 2, che si accinge a tornare sul set per Onore e Rispetto 4, tornato single da poco, nonostante il ruolo sembrasse adatto a lui, ha parlato della fatica e del duro lavoro che l’interpretazione di un personaggio come Rodolfo Valentino gli ha richiesto, dicendo: “ Sicuramente è stato impegnativo. Basti dire che ho dovuto imparare a ballare tango, charleston, foxtrot, valzer e tutti i balli in cui Valentino eccelleva” aggiungendo poi: “Interpretare uno dei più grandi miti del Novecento è stata una grande responsabilità. Ho vissuto i mesi delle riprese come una sorta di sfida, ma a me piace osare e rischiare sempre in prima persona, per cui…” Cosa avrà mai voluto dire con quei puntini di sospensione? Cosa avrà provato sulla sua pelle? Bisognerà veder in onda le due puntate della fiction per capire meglio le sfide a cui, anche in prima persona, si è dovuto sottoporre o alle numerosissime fan rimarrà il dubbio?

Interpretare Rodolfo Valentino ha fatto in modo che Gabriel Garko volasse a Los Angeles dove era stato costruito un set ad hoc per alcune scene, ma, all’interno dell’intervista, l’attore, pur affascinato dalla città americana che molti suoi colleghi sognano, dice: “mi piace, mi affascina, però la guardo sempre con un certo distacco. È una città che può diventare pericolosissima, ti avvelena poco per volta senza che tu te ne accorga”.

Seguici sul nostro canale Telegram

Le 5 ferrovie più folli del mondo

“Pure”: la nuova app per chi va subito al sodo, sarà l’anti-Meetic