in ,

Gabriele Del Grande, prime parole da uomo libero: “Su di me violenza istituzionale”

Gabriele Del Grande è un uomo libero. Espulso dalla Turchia, dove era detenuto dallo scorso 9 aprile, il reporter italiano è atterrato dopo le 10:15 all’aeroporto di Bologna, dove c’erano ad attenderlo i familiari e il ministro dell’Interno Angelino Alfano.

Gabriele Del Grande è libero: il reporter italiano rilasciato dalla Turchia sta facendo ritorno a casa

Del Grande, visibilmente dimagrito, ha tuttavia detto di star bene. “Non mi è stato mai mancato di rispetto. Non ho subito violenza se non quella istituzionale. Considero illegale ciò che mi è successo. Stavo lavorando ad un libro, non un documentario … stavo svolgendo il mio lavoro in un paese amico e ancora non ho capito perché sono stato arrestato”.

Queste le parole del giornalista ai microfoni dei giornalisti che lo hanno assediato all’uscita dall’aeroporto per essere aggiornati sulle sue condizioni e raccogliere le sue prime dichiarazioni dopo la scarcerazione. “Ringrazio la stampa italiana, la società civile, le istituzioni e la mia famiglia. Rivolgo inoltre un pensiero a tutti i detenuti in generali e ai miei colleghi ancora in carcere, molti dei quali in Turchia, che si trovano in condizioni peggiori delle mie”. Così Del Grande che si è congedato con un “adesso vado a mangiare, devo recuperare i chili persi”.

alessandro gassmann twitter

Alessandro Gassman Il Premio film: “Gigi Proietti drammatico come non lo avete mai visto”

roma fontana di trevi

Turista senza vestiti nella Fontana di Trevi, “Avevo voglia di omaggiare la città”: Roma sempre più vittima degli esibizionisti