in

Gabriella Carlucci, condannata per i rimborsi d’oro a Margherita di Savoia

Gabriella Carlucci, sorella della conduttrice tv Milly, è stata condannata dalla Corte dei Conti a pagare 1.600 euro per danno erariale nell’ambito di un’inchiesta sui rimborsi d’oro. La Carlucci, sindaca dal marzo 2010 all’ottobre 2012 della cittadina pugliese di Margherita di Savoia, sarebbe finita nei guai per colpa della ragioniera del comune. Quest’ultima si sarebbe spesso liquidata, in prima persona, rimborsi importanti. Parliamo di cifre come 18 mila euro per le trasferte quotidiane da Foggia, o indennità mensili per la lotta all’evasione e, addirittura, in un’occasione, il compenso professionale per un ricorso davanti alla commissione tributaria.

Gabriella Carlucci, danno per 130 mila euro

Il danno, che conta in totale 130 mila euro, è stato contestato dall’allora viceprocuratore Pierpaolo Grasso. L’ammontare, che per la Corte dei conti costituisce danno erariale, è costato una condanna – oltre che alla funzionaria, Maria Anna Tornisiello – anche al segretario comunale e alla giunta di Margherita di Savoia, all’epoca guidata dal sindaco Gabriella Carlucci.

Gabriella Carlucci, condanna minima per l’ex sindaco

Nel procedimento contabile, l’ex sindaco non si è nemmeno costituita. La Carlucci, che ormai risiede stabilmente a Londra, ha avuto una condanna tutto sommato minima, perché i giudici hanno stabilito di ridurre del 50% il danno di circa 130 mila euro contestato. La vicenda, ha avuto origine da un esposto avanzato da un consigliere comunale di opposizione.

Leggi anche —> Morbillo allarme a Los Angeles, quarantena in due università: l’appello accorato del presidente Trump

Trieste, maratona vietata agli atleti africani: «Siamo arrivati alle epurazioni nello sport!»

Manduria, baby gang segrega e picchia a morte un pensionato: i video choc del massacro