in ,

Gagarin, il primo uomo nello spazio: il 12 aprile 1961 la prima missione

“Andiamo”, fu questa la storica frase pronunciata dal cosmonauta russo Jurij Gagarin alle 9.07 della mattina del 12 aprile del 1961 poco prima che il portellone del modulo Vostok 1 venisse chiuso e fatto decollare per essere mandato ad orbitare intorno alla terra, portandolo ad essere il primo uomo della storia ad aver compiuto un viaggio nello spazio.

Così 54 anni fa l’ormai ex Unione Sovietica scriveva un pezzo della storia dell’uomo; in piena guerra fredda infatti, i russi erano riusciti a mandare in orbita una navetta che fu in grado di compiere un giro completo della Terra prima di atterrare con successo sul suolo del nostro pianeta. Partita da Bajkonur, in Kazakistan, la Vostok 1, letteralmente “Oriente 1” impiegò 108 minuti per compiere un’orbita attorno alla Terra per poi finire la sua corsa in Russia occidentale, precisamente a Smielkova. 

A bordo del modulo, della grandezza e della capienza di una Fiat 500, sedeva l’astronauta 27enne Jurij Gagarin, che per primo ebbe la possibilità di vedere dallo spazio e in prima persona il “pianeta azzurro”; al rientro della navicella, come previsto dalle procedure dell’epoca, Gagarin fu espulso dal modulo e rientrò al suolo tramite un paracadute visto che la missione era completamente guidata da Terra. Ad aspettarlo c’era sua figlia e una contadina, proprietaria della fattoria vicino alla quale atterrò la Vostok 1; fu il suo unico lancio nello spazio. Si aprì così il 12 aprile del 1961 la corsa alla conquista dello spazio, con la NASA che non perse tempo e inviò il primo americano in orbita il 5 maggio dello stesso anno.

Il Gigante offerte di lavoro per panettieri 2015

Il Gigante lavora con noi 2015: offerte di lavoro a Milano e part-time per studenti universitari

Scarpe più brutte 2015

Tendenze Primavera/Estate 2015, quali sono le scarpe più brutte?