in ,

Galles – Belgio 3-1 video gol, sintesi e highlights Euro 2016

Secondo match dei quarti di finale di Euro 2016 andato in scena questa sera a Lille, di fronte il Galles di Gareth Bale e il Belgio di Eden Hazard che si sono sfidati per un posto in semifinale dove aspetta il Portogallo di Cristiano Ronaldo, vittorioso ieri sera ai rigori contro l’ostica Polonia. A spuntarla è il Galles che ribalta l’iniziale svantaggio di Nainggolan pareggiando nel primo tempo e completando la rimonta nella ripresa grazie alle reti di Robson Kanu e Vokes che fissano il punteggio sul 3-1 finale.

Il primo tempo è frizzante e piacevole, con le due squadre che si affrontano a viso aperto; parte meglio il Belgio che ha sicuramente più qualità e sfrutta la fisicità di Lukaku in avanti. Il primo acuto è proprio dei Belgian Red Devils con Hazard che al 7′ manda di poco alto il pallone; al 10′ risponde subito il Galles con Bale che lanciato in velocità entra dal lato corto dell’area ma manda sull’esterno della rete la sua conclusione. Per sbloccare la partita ci vuole il colpo di un fuoriclasse e così ci pensa Nainggolan che riceve sulla trequarti e tutto solo ha il tempo di prendere la mira e lasciar partire una bordata che non lascia scampo a Hennessey; il Galles prova subito a reagire ed attacca a testa bassa. Al 26′ è Courtois a negare la gioia del goal ai gallesi, con il portiere del Chelsea decisivo sul tiro a botta sicura del Taylor; è solo il preludio di quello che accadrà al 30′ quando il capitano Williams pareggia i conti su calcio d’angolo, insaccando di testa sul primo palo dopo essere stato lasciato solo dalla retroguardia belga. Tutto da rifare a Lille, Galles-Belgio 1-1; la rete galvanizza gli uomini di Chris Coleman che attaccano a testa bassa, con il Belgio che dopo un buon inizio di partita si spegne, Si va così negli spogliatoi sul punteggio di parità.

La seconda frazione comincia come era iniziata la prima, vale a dire con il Belgio in pressione: Hazard prova ad inventare ma la sua conclusione non gira abbastanza ed esce a lato. Il Galles però non si arrende, fa correre il pallone e passa in vantaggio meritatamente; è il 54′, Robson Kanu porta avanti i suoi con un colpo da maestro: l’attaccante del Reading intercetta l’assist preciso di Ramsey, stoppa il pallone e con un colpo di tacco manda fuori tempo due difensori del Belgio per poi battere Courtois con un preciso sinistro. E’ la rete del 2-1; la gara si accende, con il Galles che attacca a viso aperto e il Belgio che prova a sfruttare la classe di alcuni dei suoi uomini migliori. Passano i minuti e i Belgian Red Devils crescono nuovamente, prendendo il controllo assoluto della partita; Bale e compagni si difendono con ordine, raccogliendo tutte le forze per cercare di tenere lontano i belgi dall’area di Hennessey. Fellaini gioca più avanzato, quasi a supporto di Lukaku sfruttando sulle palle alte la sua stazza; i minuti passano e il fortino gallese regge l’urto. Proprio nel momento di massima pressione dei Belgian Red Devils arriva il gol che chiude i conti: a segnarlo è Vokes che capitalizza il perfetto cross di Gunter girando di testa alle spalle di Courtois, è l’86’ e il Galles va in vantaggio 3-1 sul Belgio. Non c’è più tempo, a sfidare il Portogallo a Lione sarà il Galles. 

caso yara news

Caso Yara Gambirasio Quarto Grado news: ergastolo a Massimo Bossetti, dettagli e reazioni

Quarto Grado Maria Ungureanu

Maria Ungureanu a Quarto Grado ultime novità: trovato materiale organico tra le dita della bimba