in

Garanzia Giovani 2017: bonus assunzioni e correttivi, ecco le ultime novità

Torna anche nel 2017 il progetto Garanzia Giovani, il programma che supporta i giovani under 29 in percorsi di formazione professionale nonchè nella ricerca di un impiego. Nonostante alcune difficoltà riscontrate in ambito Garanzia Giovani, il programma verrà comunque riproposto anche nel 2017 ma ovviamente con i dovuti correttivi per non incappare negli errori dell’anno che sta per concludersi.

Garanzia Giovani 2017: i risultati ottenuti sino ad oggi

Dalla sua messa in opera, sono stati oltre 990mila i giovani under 29 che si sono iscritti al programma Garanzia Giovani, creato per supportare i ragazzi entro i 29 anni nella ricerca di un impiego. Scartando quindi i 120mila esclusi a causa della mancanza di requisiti, sono stati 431mila i giovani che hanno preso parte ai percorsi di formazione o ricerca di occupazione, 57mila dei quali hanno ottenuto un contratto di lavoro. Non è però tutto ora quel che luccica… La prima edizione di Garanzia Giovani ha presentato infatti anche molte lacune a partire dalla registrazione dei Neet, quei giovani che non studiano e non lavorano: feedback negativi anche per quanto riguarda le misure di accompagnamento al lavoro che sembrano aver funzionato solo in alcune parti d’Italia, se non addirittura solamente in Lombardia.

>>>LE ULTIME NEWS DAL MONDO DEL LAVORO<<<

Garanzia Giovani 2017: nuove opportunità

Nonostante tutto, però, il progetto Garanzia Giovani è stato apprezzato dall’Europa tanto che il Ministero del Lavoro è pronto a rifinanziarlo con le risorse stanziate dall’Unione Europea. A dare delucidazioni rispetto a Garanzia Giovani 2017 è Salvatore Pirrone, capo della direzione Politiche attive del dicastero guidato da Giuliano Poletti: “Si parte con 695 milioni di euro. Il bottino potrebbe salire fino a 884 milioni se la Commissione Ue, nelle prossime settimane, sbloccherà nuove risorse. A breve incontreremo regioni e parti sociali per concordare la finalizzazione sui territori di questi fondi, che dovranno servire per far decollare la ‘Fase 2’ del programma anti-disoccupazione giovanile”.

Garanzia Giovani 2017: i correttivi adottati

Per quanto riguarda le misure messe in campo, è certo che si lavorerà a concludere nel minor tempo possibile il processo di registrazione dei Neet: occhi puntati anche sui tirocini extracurriculari retribuiti a 500 euro al mese, spesso abusati. “Puntiamo a intercettare 15mila giovani per farli uscire dallo scoraggiamento, provando a riattivarli, e a dar loro una chance di inserimento lavorativo” ha spiegato Pirrone sottolineando che, in materia di tirocini retribuiti, si sta pensando di abbassare il rimborso a 200/300 euro per mese, limitando la loro fruizione a particolari categorie di ragazzi. Pirrone chiarisce inoltre che 200 milioni di finanziamenti verranno utilizzati per i nuovi bonus assunzioni con l’idea di “continuare con una gestione accentrata presso l’Inps, evitando di segmentare il finanziamento su base regionale, proprio per semplificare ulteriormente lo strumento”.

In definitiva, l’obiettivo del Governo è di far decollare in modo definitivo il progetto Garanzia Giovani 2017 grazie all’Anpal, l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive introdotta dal Jobs Act e attualmente guidata da Maurizio del Conte: il programma, infine, dovrebbe essere favorito nel suo miglioramento anche dai nuovi servizi per il lavoro introdotti a partire da gennaio e supportati ora dalle agenzie private.

Cinepanettone 2016

Cinepanettone 2016: i 5 titoli da vedere al cinema

la prova del cuoco ricette 22 dicembre 2016, la prova del cuoco di oggi, la prova del cuoco di oggi anna moroni, la prova del cuoco ricette oggi, la prova del cuoco ricette anna moroni, la prova del cuoco filone di panettone, filone di panettone ricetta anna moroni,

La Prova del Cuoco ricette dolci oggi, 22 dicembre 2016: filone di panettone di Anna Moroni