in ,

Garlasco, Alberto Stasi ribadisce la sua innocenza e rivela: “Parlo in cimitero con Chiara”

Ribadisce la sua innocenza Alberto Stasi, il ragazzo che la Corte D’Assise d’Appello di Milano ha condannato a 16 anni nel processo d’Appello bis per l’omicidio della sua fidanzata Chiara Poggi, avvenuto il 13 agosto del 2007 a Garlasco (Pavia). Stasi fa delle rivelazioni inaspettate e, per la prima volta, parla della vittima: “Mi piace ricordarla nei nostri momenti felici. Vado spesso a trovarla al cimitero. Vado a trovarla, le parlo come si fa con una persona alla quale si vuole molto bene, ma che non è più qui. Faccio lo stesso con mio padre”.

L’ex studente bocconiano, che ha parlato della sua vicenda giudiziaria in un’intervista rilasciata al Quotidiano Nazionale, si rivolge anche ai genitori di Chiara, ed esprime il suo desiderio di “poterli incontrare un giorno senza ‘impormi’ sul loro dolore”, ha detto.

Il 32enne ha approfittato dell’occasione per lanciare un messaggio volto a trovare il vero colpevole del delitto: “Vorrei appellarmi a chi eventualmente sa qualcosa. Chiedo a chiunque sappia qualcosa di mettersi una mano sulla coscienza e di uscire allo scoperto”.

Sparta Praga Lazio probabili formazioni

Ultime notizie Lazio calcio: per Pioli il rinnovo solo con l’Europa

anticipazioni pomeriggio 5

Pomeriggio 5 anticipazioni puntata 26 febbraio: Alberto Stasi parla con Chiara Poggi al cimitero