in

Gay friendly: hotel e destinazioni per una vacanza libera e felice

Il turismo gay-friendly sta diventando uno dei più importanti mercati di nicchia del settore, coprendo quasi il 15% del traffico globale che coinvolge. Ma quali sono gli hotel e le destinazioni da scegliere, per una vacanza libera e felice?

Lonelyplanet.com propone una classifica dei posti più gay friendly al mondo. Se volete rimanere in Europa, ad esempio, potrete optare per il mare di Sitges in Spagna, dove ha aperto, fin dagli anni Ottanta, la prima discoteca gay, oppure raggiungere Berlino, città che vanta una lunga lista di locali gay friendly, in particolare nei quartieri di Kreuzberg, Schöneberg e Prenzlauerberg. Nel Vecchio Continente meritano di essere citate anche Skiathos e Mykonos, in Grecia, e la capitale dell’Islanda, Reykjavik. Voglia di un viaggio oltreoceano? Avrete l’imbarazzo della scelta: dalla Nuova Zelanda a Toronto, da Palm Springs negli States fino a New York, famosa per le sue comunità inclusive.

Destsetters.com è uno dei portali di riferimento per chi è alla ricerca di strutture ricettive gay friendly. Il principio che guida l’operato? Essere gay non significa agire e comportarsi differentemente dalle altre persone. Interessante il progetto promosso da Destsetters in collaborazione con due storici hotel romani, il Parco dei Principi Grand Hotel & Spa e l’Hotel Splendide Royal, che ha visto il coinvolgimento del famoso fotografo di viaggi Christos Drazos, pronto a immortalare e catturare “the Gay Aspect of Rome”, ovvero tutti quei dettagli che ne raccontano l’eleganza, il valore storico, il lusso e naturalmente il fascino. Il materiale così ottenuto, rende noto il portale, verrà utilizzato per promuovere non solo Roma, ma l’intera Italia, come una dinamica destinazione gay friendly.

Su HomeAway.it, portale leader nel settore dei viaggi, è possibile attingere a tante idee su destinazioni gay friendly. Una meta per tutte? Prenotate un appartamentino a Dubrovnik e Rovigno e visitate le spiagge gay friendly sull’isola di Lokrum.

Anche il portale Quiiky.com è da tenere sott’occhio: questo tour operator specializzato nel turismo “gay & lesbian” propone una quantità incredibilmente ricca di offerte, che va dalle strutture alberghiere ai pacchetti turistici personalizzati, garantendo anche in loco assistenza 24 ore su 24.

Image Credit: ShutterstockPhoto of two men in love hugging each other in front of the sea

Terremoto e alluvioni in Pakistan: oltre 40 vittime

miss italia 2015

Miss Italia 2015 è finalmente curvy: ammessa una taglia 52 per la prima volta