in ,

Gay Pride Milano 2015, Lega: “Sfilata di frustrati”

A poche ore dall’inizio del “Milano Pride“, la manifestazione del Gay Pride che chiude in bellezza la settimana dedicata ai diritti LGBT, è la Lega Nord a far esplodere la polemica. Secondo due consiglieri comunali di Milano, entrambi leghisti,  il Gay Pride sarebbe un “deprimente palcoscenico di qualche migliaio di frustrati, vittime di aberrazioni della natura“.

Al comunicato stampa di Massimiliano Bastoni e Luca Lepore, ha risposto il segretario metropolitano del Pd, Pietro Bussolati, “Ci ripugnano queste parole – ha scritto in una nota – Non si possono chiudere gli occhi di fronte alla grettezza del comunicato dei due esponenti del Carroccio, che, per quanto è volgare, sembra quasi uno scherzo”. Al corteo sfilerà anche il sindaco, Giuliano Pisapia, il vicesindaco Ada Lucia De Cesaris e alcuni degli assessori della giunta.

L’inizio della sfilata, previsto per le 16, vedrà la partecipazione non solo degli esponenti della politica ma anche di Alessandro Costacurta, ex calciatore del Milan che sarà testimonial dell’evento. Il gay pride milanese partirà da piazza Duca D’Aosta ed è stato patrocinato dal Comune.

Photocredit: FutureGalore / Shutterstock.com

 

milano pride

Gay Pride Milano 2015 50mila persone, su Facebook: “Celebrate Pride”

Offerte di lavoro a Malta

Offerte di lavoro a Malta 2015: opportunità per camerieri, cuochi e in altri settori con JF Group