in ,

Gaza, strage di civili: altri due bambini uccisi, ma Hamas potrebbe accettare tregua

L’80% delle vittime palestinesi nella guerra nella striscia di Gaza sono civili. Anche per questo l’Onu accuserà di crimini di guerra Hamas e Israele. Nelle prime ore di questa mattina una famiglia di sei persone è stata sterminata, nell’ennesima strage. Due bambini sono rimasti uccisi: una piccola di soli 5 anni ed il fratellino di 3.

Israele e Hamas

Per tutta la notte i bombardamenti degli aerei militari di Israele sono andati avanti per tutta la notte. Hamas starebbe pensando di accettare la tregua umanitaria proposta da Egitto, Stati Uniti e Nazioni Unite. Lo avrebbe detto dal Qatar il leader dei ribelli palestinesi, Khaled Mashaal. In cambio, però, vuole la rimozione del blocco israeliano della striscia di Gaza. In altre parole: Hamas smetterà di combattere solo se Israele se ne va dei territori.

Un piccolo passo aventi si è già compiuto, visto che l’ente per l’aviazione statunitense ha ridato il suo assenso per fare atterrare e decollare i voli civili americani dall’aeroporto internazionale di Ben Gurion. Lo scalo era stato chiuso per circa 48 ore dopo che un missile aveva colpito Tel Aviv, distruggendo una palazzina non lontano dalla pista di atterraggio. Anche Alitalia aveva cancellato i suoi voli su Israele.

Anticipazioni Il segreto giovedì 24 luglio: Enriqueta scopre il piano di Juan e Soledad

schumacher titolo mondiale 2003

Michael Schumacher, un microchip in testa e una sedia a rotelle tecnologica per tornare alla vita