in ,

GB, strade “in rosa”: PinkZones per donne al volante più vulnerabili

Le donne al volante sarebbero “più vulnerabili” degli uomini. Perché, quindi, non dedicare loro delle speciali ‘corsie rosa’ su strade urbane ed extraurbane? Questa la proposta fatta al governo britannico dall’organizzazione indipendente Sheilas’ Wheels, che, se accolta, prevederà la realizzazione delle “PinkZones”, ovvero speciali corsie rosa nei tratti di strada più pericolosi.pink zones in GB

La Sheilas’ Wheels, organizzazione che fa capo ad una società di assicurazioni, ha avanzato tale proposta alle autorità, a fronte dei recenti dati sulla incidentalità nelle strade britanniche, prova inconfutabile della vulnerabilità femminile al volante. Secondo i dati del Dipartimento per i Trasporti, infatti, nel 2012 su circa 70 mila donne coinvolte in incidenti stradali, il 53% avrebbe riportato lesioni molto più gravi dei guidatori di sesso maschile. Non solo, nel 2013 sulle strade britanniche sono morte 1.713 persone, di cui 100 in autostrada, proprio nei punti ritenuti più pericolosi, in cui dovrebbero essere create le “zone rosa”.

Qualora l’ipotesi delle “PinkZones” fosse tradotta in realtà, le corsie di marcia di colore rosa segnaleranno i tratti di strada più pericolosi, consentendo alle donne al volante più incerte nella guida, di compiere il tragitto in sicurezza, attraverso queste corsie preferenziali dedicate.

Ice Bucket Challenge mania: Belen Rodriguez (VIDEO) accetta la sfida, Fedez nominato da tutti

Maroni e SGarbi propongono tour itinerante in occasione dell'Expo 2015

Expo 2015: viaggio nella cultura italiana, anche i Bronzi di Riace potrebbero essere trasferiti