in

Genitori non gli cambiano il pannolino per settimane: bimbo di 4 mesi muore

Una storia agghiacciante, che lascia senza parole, quella del piccolo Sterling Koehn, morto a soli 4 mesi di vita dopo che i genitori per due settimane non gli hanno cambiato il pannolino. Siamo a Iowa negli Stati Uniti. Sterling Koehn è deceduto per le conseguenze di una brutta irritazione cutanea, che degenerata ha provocato una grave infezione. I genitori, che secondo le prime indagini hanno problemi di tossicodipendenza, avevano lasciato che si formassero dei vermi nel pannolino del bambino.

Per due settimane Sterling Koehn è stato lasciato con il pannolino sporco

Stando alle fonti giudiziarie, diffuse dai media locali, al piccolo non sarebbe stato cambiato il pannolino per oltre due settimane. Le feci e l’urina del piccolo hanno dato origine a dei vermi che hanno causato, come dicevamo, una tremenda irritazione cutanea e un’infezione poi, che per il neonato si sono rivelati fatali. A lanciare l’allarme alle autorità alcuni amici della coppia spaventati dopo aver visto il bambino circondato da insetti. In molti nel vicinato addirittura non erano neppure a conoscenza della nascita del piccolo Sterling. Alcuni degli intervistati, infatti, hanno affermato di non sapere che un bambino vivesse in quella che è oggi riconosciuta come una casa degli orrori. Quando i medici hanno visitato il piccolo parte della pelle si è staccata completamente con il pannolino. È stato tentato l’impossibile per salvare Sterling, ma nulla da fare, quella che era iniziata come comune dermatite da pannolino – che spesso capita ai neonati – è stata la causa della sua morte così prematura e inaspettata.

Per i genitori del piccolo chiesti 20 anni di carcere

La coppia ora rischia 20 anni di carcere. Secondo l’avvocato del padre «si è trattata di una tragedia e non di un crimine», anche perché i due hanno anche una bimba di 2 anni «curata e in buona salute», dunque l’attenuante sarebbe la dipendenza dalla droga. Il bambino è stato trovato, oltre che sporco, pure malnutrito e disidrato. I giudici del tribunale di Mount Pleasant in Iowa – come ha scritto il MailOnline e come ha poi riportato Adnkronos – non potevano credere alle terribili testimonianze del processo che vede imputati Zachary Kohen, padre 29enne di Sterling. La madre Cheyanne Harris ne risponderà in un altro processo separato.

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Servizio Civile 2019: stipendio volontario, ecco quanto si guadagna (INFO UTILI)

Gessica Lattuca news, la madre a Quarto Grado parla di Gaspare Volpe