in

GeniUp, imparare le regole dell’imprenditoria e del business divertendosi [Intervista]

Imparare le regole del business con un gioco? E’ ora possibile con l’azienda GeniUp che ha creato un vero e proprio corso di formazione che utilizza un gioco di simulazione di una startup: il gioco e il percorso di formazione nascono dall’idea di alcuni imprenditori che hanno deciso di mettere la loro esperienza a disposizioni degli startupper o aspiranti tali. Abbiamo intervistato Loris Zoppelletto, Ivan Mocchio, Lorenzo Giacomini e Davide Colonnello per farci raccontare qualcosa in più su questo metodo di apprendimento nonché gioco del tutto innovativo.

Da dove e da chi è nata l’idea di un gioco per startupper o aspiranti tali?

“Il gioco si chiama StartUp!, siamo stati fantasiosi come vedi :-) e l’idea è nata durante una riunione di noi soci: siamo Loris Zoppelletto, Ivan Mocchio, Lorenzo Giacomini e Davide Colonnello. Esiste già un gioco sugli investimenti e gestione del denaro e noi ci siamo detti: ‘Un giorno avremo anche noi un gioco tutto nostro’ e Davide dice: ‘Sì però lo facciamo sul Business’. Da lì abbiamo iniziato a lavorarci e Loris Zoppelletto ha sviluppato l’algoritmo e la dinamica del gioco, mentre gli altri hanno seguito altri aspetti. Così nell’arco di un paio di mesi è nato StartUp! in versione da Tavolo. Solo adesso abbiamo sviluppato una versione online, peraltro gratuita ora.”

geniup gioco creare startup

Abbiamo avuto modo di provare il gioco nella sua versione online ma sappiamo che esistono anche diversi prodotti… Ci potete raccontare tutto il mondo di Geniup? Ci sono differenze tra la versione online e gli altri prodotti?

“Il gioco nasce con due scopi ben precisi: uno è quello di diffondere la cultura imprenditoriale in Italia tanto che stiamo anche andando gratuitamente nelle scuole a far giocare i ragazzi ed a orientarli sul fatto che da grandi si può anche fare gli imprenditori. L’altro scopo del gioco è quello di essere il primo passo di Geniup, un percorso on line  di formazione per chi vuole imparare le basi per costruirsi un business, dove ci sono video corsi, community e soprattutto delle checklist che per ogni area aiutano un passettino alla volta lo startupper a mettere in pratica quello che ha imparato nel corso. Fare gli imprenditori è un lavoro pratico, la teoria serve ma se poi non si fa nulla tutto finisce alle ortiche. Usare Geniup è un modo per sapere cosa fare con il proprio business, quali errori evitare e avere delle chiare direttive da seguire per ottenere successo. Chiaro che noi forniamo gli strumenti, poi ovviamente la differenza la farà l’imprenditore stesso.”

Qual è invece il target di persone a cui è destinato il gioco?

“Il gioco di per sé è per chiunque voglia provare in modo molto semplice cosa vuol dire fare l’imprenditore, quindi possono essere studenti, neo imprenditori o persone che sono partite da poco con il proprio business.”

Quali sono gli obiettivi per il futuro di Geniup?

“Gli obbiettivi sono abbastanza chiari: diffondere su scala nazionale la cultura imprenditoriale creando partnership e diffondendo il metodo che abbiamo creato. Inoltre si pensa già di strutturare il gioco in modo che diventi un prodotto sia di svago che di formazione, articolato e completo e anche vendibile. Per adesso proponiamo il percorso Geniup, che pur essendo giovane ha già aiutato alcuni Startupper a partire ed è l’unico che usa un gioco.”

Grazie!

Freelance in Italia 5 regole da seguire

Freelance in Italia: come iniziare e come trovare clienti

anticipazioni un medico in famiglia 9

Un Medico in Famiglia 10 anticipazioni: le novità su Anna ed Emiliano