in

Genoa Fiorentina probabili formazioni ventunesima giornata Serie A

Sarà Genoa Fiorentina ad aprire la ventunesima giornata di Serie A con l’anticipo in programma alle 18 allo stadio Marassi di Genova. Ieri Gasperini ha perso il suo capitano Antonelli che si è trasferito al Milan, ma non sarà ancora disponibile il suo sostituto Armero. Dovrebbe giocare dall’inizio Sturaro nonostante le voci di mercato lo vogliono ad un passo dal vestire il bianconero. Per il resto Gasperini conferma il 3-4-3 che fino a questo momento ha portato il Genoa al settimo posto a 3 punti dalla Fiorentina stessa. Dovrebbe esordire dal primo minuto M’Baye Niang al centro del tridente, mentre ai suoi lati dovrebbero svariare Iago Falque e Diego Perotti.

La Fiorentina, orfana di Cuadrado, vuole dimenticare il più in fretta possibile il colombiano. Per farlo, Montella, schiera il solito 3-5-2, per la difesa bisogna ancora rinunciare a Savic, al suo posto l’ottimo Tomovic. A centrocampo spazio a Badelj in cabina di regia e a Juan Vargas che dovrebbe vincere il ballottaggio per la fascia sinistra con Pasqual. Ancora out Aquilani, mentre in attacco la coppia Gomez Babacar dovrebbe partire dal primo minuto con il tedesco in vantaggio nel ballottaggio con Diamanti, che scalpita per poter mettere a disposizione della Fiorentina tutta la sua classe. Arbitra la gara il signor Rizzoli di Bologna, ed ecco nel dettaglio le probabili formazioni delle due squadre:

GENOA (3-4-3) Perin; Roncaglia, Burdisso, De Maio; Edenilson, Rincon, Kucka, Sturaro; Iago, Niang, Perotti. A disposizione: Lamanna, Sommariva, Ariaudo, Laxalt, Rosi, Izzo, Mandragora, Pavoletti, Lestienne.
FIORENTINA (3-5-2) Tatarusanu; Tomovic, Gonzalo, Basanta; Joaquin, M.Fernandez, Badelj, B.Valero, Vargas; Gomez, Babacar. A disposizione: Rosati, Lezzerini, Alonso, Richards, Pasqual, Hegazy, Kurtic, Lazzari, Ilicic, Diamanti, Gilardino.

fabrizio frizzi morto

Sanremo 2015, Fabrizio Frizzi: “Perché a me mai il Festival?”

Elezione Presidente della Repubblica 2015

Elezione Presidente della Repubblica 2015, quarto scrutinio: è il giorno di Sergio Mattarella