in ,

Genova, 40enne pestato a sangue dal branco “perché gay”: è in coma

“Gay perché guardi il mio fidanzato?”, così una ragazza sull’autobus della Linea 1 fermo al capolinea ad un 40enne che viaggiava in compagnia di un amico. Dopo questa frase assurda è iniziato l’incubo per i due uomini, che sono stati pestati a sangue da un gruppo di 6 persone. Il malcapitato è riuscito a tornare a casa e raccontare quanto accaduto alla fidanzata, ignaro del fatto che un’improvvisa emorragia cerebrale dopo una settimana lo avrebbe ridotto in fin di vita.

Il fatto è accaduto a Genova il 14 luglio scorso, ma solo ieri ne è stata data notizia. Il pestaggio sarebbe avvenuto per un pretesto omofobo, in presenza dell’autista dell’autobus, che non avrebbe mosso un dito mentre il branco aggrediva brutalmente i due uomini. I militari da settimane lavorano per cercare di identificare i delinquenti, mentre il conducente del pullman è indagato per favoreggiamento.

bimba cade dal quinto piano e muore

Palermo, morta bimba di 7 anni: caduta dal 5° piano mentre era in castigo

shaqiri Inter Serie A

Calciomercato Inter ultimissime: Shaqiri tra Borussia Dortmund e Schalke