in ,

Genova auto non si ferma all’alt: finisce malissimo per tre carabinieri

Genova, auto non si ferma all’alt: finisce malissimo per tre carabinieri fermi a un posto di blocco, travolti dalla vettura. I militari sono rimasti feriti, avrebbero esploso vari colpi di pistola per intimare al conducente dell’auto di fermarsi.

Sul mezzo pare vi fossero due persone, che dopo l’accaduto sarebbero fuggite a piedi. I fatti sono avvenuti sulla rampa di uscita dell’autostrada A10 a Genova-Pegli, a due passi dal centro sportivo del Genoa. La squadra di calcio, uditi gli spari, ha sospeso brevemente l’allenamento. Secondo le prime ricostruzioni i tre militari sono stati trasportati in codice giallo all’ospedale di Voltri; fortunatamente le loro condizioni non sarebbero gravi. Tra loro vi sarebbe anche una donna.

TUTTE LE NEWS DI CRONACA SU URBANPOST, TIENITI AGGIORNATO

Subito accorsi sul posto, i colleghi hanno immediatamente verificato lo stato del veicolo che ha sfondato il posto di blocco e scoperto che la vettura – una Toyota Yaris – risulta rubata. L’auto era seguita dai militari della compagnia di Arenzano fin dall’autostrada. Quando i carabinieri l’hanno vista spuntare al casello di Pegli, le hanno imposto l’alt per fermarla e sottoporla a controllo. A quel punto la persona alla guida ha finto di fermarsi ma poi ha accelerato speronando una delle tre vetture dell’arma, su cui si trovavano due dei tre carabinieri, rimasti feriti, appunto. Quanto i due hanno sentito esplodere diversi colpi di pistola hanno fermato il mezzo e sono scappati a piedi. Aperta la caccia all’uomo nell’area adiacente all’accaduto, dovo sono stati predisposti diversi posti di blocco.

Pensioni 2017 news: età pensionabile, ecco le categorie escluse dall'aumento

Pensioni 2017 news: pensione anticipata, emendamenti approvati, ecco quali

morta in spagna martina rossi news

Morte Martina Rossi: giù da finestra per sfuggire a stupro, a processo due ragazzi