in ,

Genova, trans trovata morta in un monolocale: potrebbe trattarsi di omicidio

Trovata morta in un monolocale a Genova, Jorge Arturo Romero Gurimendi, transessuale 34enne di origine ecuadoriana da tempo residente nel capoluogo ligure, e conosciuta con il soprannome di ‘Carolina’ e ‘Carol’.

Rannicchiata sul letto, con la testa che sporgeva sul materasso: così l’hanno trovata ieri sera i carabinieri, una volta fatto ingresso di un piccolo appartamento di via del Cipresso 3, nel quartiere del Lagaccio, dopo la segnalazione di un’amica e della sorella della giovane, insospettite perché Carol non dava notizie di sé né rispondeva al cellulare da circa una settimana. Il suo cadavere era in avanzato stato di decomposizione, il decesso forse risalente a tre-quattro giorni fa.

Al momento è ignota la causa della morte ma, stando alle indiscrezioni, l’ipotesi dell’omicidio non sarebbe stata scartata dagli inquirenti perché sul cuscino accanto alla testa della 34enne sarebbe stata rinvenuta una macchia rossa, la cui natura sarà presto accertata dalla scientifica. Le poche notizie emerse riferiscono di presunti problemi economici di Jorge Arturo Romero Gurimendi, che pare soffrisse di depressione, a causa della morte del padre 52enne avvenuta prima dell’estate. L’unico legame rimastole sarebbe stato con la sorella, che si trova in Ecuador, e dove Carol, nonostante la sua vita ormai fosse in Italia, pare volesse far ritorno definitivamente.

imprese startup innovazione business bilancio 2016

Imprese e startup: i bilanci del 2016 secondo gli imprenditori

festival sanremo 2015 chi salirà sul palco ariston

Festival di Sanremo 2017 vallette: ecco chi ha scelto Carlo Conti