in ,

George Michael morto, manager conferma: “Stroncato da infarto”

La Polizia conferma che “Non ci sono circostanze sospette” legate alla scomparsa di George Michael, morto a 53 anni ieri, proprio il giorno di Natale.

Michael Lippman, manager della star inglese del pop, la cui brillante carriera vantava 100 milioni di dischi venduti in 40 anni, ha confermato: “È stato ucciso da un problema cardiaco”. Il cantante si è spento “pacificamente” nella sua casa in Inghilterra, lo hanno reso noto ieri i familiari in comunicato di cui si ha avuto notizia poco dopo la mezzanotte di oggi. Si è appreso che un improvviso malore, un’insufficienza cardiaca causata da infarto, ha portato via l’artista nato il 25 giugno 1963. Inutile l’arrivo dei soccorsi nella sua abitazione, nell’Oxfordshire, che non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

“Ho perso un caro amico, l’anima più gentile e generosa e un artista geniale”, ha scritto per ricordarlo il collega Elton John su Instagram. “Addio amico mio! Un altro grande artista ci lascia”, è il ricordo di Madonna su Twitter.

voyager facebook

Programmi tv 26 Dicembre: Voyager, Star Wars La minaccia fantasma e L’Era glaciale 4-Continenti alla deriva

Concorsi EPSO 2017 Commissione Europea

EPSO concorsi 2017 per lavorare nella Commissione Europea: requisiti e scadenze