in

Gessica Lattuca Favara: Serena Restivo racconta la sua verità ma un dettaglio non convince

Gessica Lattuca scomparsa a Favara ultime news: Serena Restivo ieri sera 16 novembre è stata ospite in studio di Gianluigi Nuzzi a Quarto Grado. La ragazza favarese ha raccontato la sua verità in merito ai rapporti intrattenuti con la 27enne di cui non si hanno più notizie dal 12 agosto scorso e con il suo ex compagno, Filippo Russotto. “Ci siamo conosciute da bambine, c’era una piccola parentela, ma poi ci siamo allontanate. Non siamo state mai amiche, ma conoscenti. Mi dispiace per la sua scomparsa”. Il nome di Serena e quello di Gessica comparirebbero nelle intercettazioni in mano alla Procura inerenti alla inchiesta sul presunto giro di prostituzione di cui le due ragazze avrebbero fatto parte e che potrebbe essere legato al movente del presunto omicidio di Gessica. Serena ha ovviamente ribadito la sua estraneità alla vicenda e chiarito di non essere amica di Gessica ma solo una sua conoscente. “Noi avevamo lo stesso datore di lavoro, Gaspare Volpe: io badavo alla madre, in casa sua, Gessica invece quando era incinta lavorava nel suo bar”. Gaspare Volpe è il 60enne arrestato di recente che, sempre secondo quanto emerso dalla inchiesta, avrebbe gestito il succitato presunto giro di prostituzione nel quale giovani donne, tra cui Gessica e Serena, si sarebbero vendute a uomini facoltosi per pochi euro, derrate alimentari e qualche dose di droga.

Serena è colei che settimane fa davanti alle telecamere di diverse trasmissioni televisive aveva raccontato che “tutta Favara dice che Gessica si prostituiva per una birra“, e anche in diretta a Quarto Grado ha confermato che una sera Gessica, un po’ troppo “allegretta” per gli effetti dell’alcol, cadde da una panchina facendo vedere le mutande, visto gli abiti succinti che indossava. “Quando è caduta io l’ho aiutata ad alzarsi, ho preso una moto e l’ho riaccompagnata a casa per evitare che qualcuno si approfittasse di lei”. “Se fossi stata un altro tipo di persona me ne sarei fregata”. Circostanza, questa, clamorosamente smentita dalla signora Giuseppina Caramanno, madre di Gessica.

“Mia figlia non si prostituiva. Forse loro lo fanno, non mia figlia. Se mia figlia lo faceva, la prima che lo sapeva ero io perché ho tanto amici a Favara … Se davo qualche schiaffo a mia figlia era perché alzava un po’ il gomito, non perché non portava a casa i soldi” – ha precisato la donna ai microfoni di Quarto Grado“Mia figlia era giudiziosa. Quelle cose le fa lei (dice riferendosi alle dichiarazioni di Serena Restivo, ndr). Non ha una foto in minigonna o scollata”. A queste parole Serena ha replicato in studio“Non può giudicarmi perché non mi conosce. Andare in giro con una maglietta corta e far vedere il piercing non vuol dire essere una prostituta […] Io non sono mai stata a casa sua, io e Gessica non abbiamo mai mangiato insieme, non sa dove abito. E non sono una prostituta: se lo fossi non sarei così povera, non vivrei in una casa dove mi piove addosso quando dormo”.

Leggi anche: Gessica Lattuca scomparsa a Favara: Roberta Bruzzone ipotizza il peggio

Serena è tornata anche sulla questione ‘orecchini’ ricevuti da Filippo Russotto, confermando che l’uomo glieli avrebbe regalati “perché a Gessica facevano allergia e non li metteva” e che quando glieli diede Riussotto definì la madre dei suoi figli, con la quale quel giorno (3 agosto, nove giorni prima della scomparsa) aveva litigato, una “put***a”. “Tra me è Russotto non c’è stato mai nulla, l’ho conosciuto quel giorno perché mi ha chiesto di pulire la sua casa e sì, mi ha dato degli orecchini che aveva comprato per Gessica”. Quando la ragazza ha auspicato il ritrovamento di Gessica l’ha definita “come una sorella”, sebbene poco prima avesse dichiarato di non vederla da due anni. A quel punto che Carmelo Abbate con schiettezza le ha detto: “Mi scusi Serena, ma io non le credo: come è possibile che se lei non conosceva né frequentava Gessica e Russotto lui, appena si è saputo che la compagna era scomparsa, è venuto in primis a casa sua a chiederle se sapeva qualcosa?”.

Ikea: nuove assunzioni in Italia, opportunità anche per i giovani senza esperienza

Walt Disney World alla ricerca di personale: assunzioni nel parco divertimenti più famoso del mondo