in

Gessica Lattuca scomparsa a Favara: incongruenze sulle ultime ore prima di sparire

Gessica Lattuca scomparsa a Favara ultime news: Filippo Russotto ha riottenuto le sue proprietà, è tornato a casa dopo il dissequestro  dei suoi immobili. Intervistato dalla inviata del programma Mattino 5, alle cui telecamere ha aperto l’abitazione, l’uomo ha ribadito la sua innocenza ed estraneità ai fatti. Interpellato in merito, ha di nuovo spiegato che per lui è stato ‘normale’ regalare gli orecchini di Gessica a Serena Restivo, quale retribuzione, insieme a 20 euro, per le pulizie domestiche che la giovane favarese aveva effettuato su sua richiesta il 3 agosto scorso, 9 giorni prima che Gessica sparisse nel nulla.

—> Gessica Lattuca Favara: spuntano due incongruenze nel racconto della madre

Filippo Russotto: i suoi rapporti con Serena Restivo e la madre

Gessica è scomparsa il 12 agosto, nei cinque giorni precedenti – lo ha riferito sua madre Giuseppina Caramanno – non sarebbe uscita né avrebbe visto Filippo Russotto, il quale sarebbe stato a casa perché malato e soggetto ad un ordinamento restrittivo per precedenti penali. L’uomo dunque asserisce che questa sarebbe la prova del fatto che non può averle fatto del male. E’ al momento l’unico indagato per sfruttamento della prostituzione e sequestro di persona. “Con Serena ci conosciamo, ciao ciao e via…veniva a casa mia a fare le pulizie e le ho dato orecchini che Gessica non indossava più perché le facevano allergia. A Gessica ho regalato poi un paio d’orecchini in oro” – ha spiegato l’uomo ai microfoni di Mattino 5 – per poi ancora una volta negare categoricamente  di avere avuto una relazione con Serena. Russotto ha inoltre aggiunto che nei giorni precedenti la scomparsa di Gessica, a fare le pulizie a casa sua sarebbero andate, in giorni diversi, sia Serena Restivo, che la mamma e la sorella più piccola.

Filippo Russotto “ha un alibi di ferro” 

L’avvocato Salvatore Cusumano, legale di Russotto, intervenuto in trasmissione ha ribadito l’innocenza del su assistito: “Il signor Russotto conferma in toto le dichiarazioni rese dalla signora Restivo. La Restivo è stata sentita in caserma per due volte e ha sempre confermato le stesse identiche dichiarazioni. Russotto è innocente, estraneo all’intera vicenda, ha un alibi di ferro. Il signor Russotto risultava essere sottoposto a una misura di sicurezza che lo obbligava a stare entro le ore 21 in casa. La strada dove abita è  piena di telecamere. Sicuramente gli inquirenti avranno acquisito le immagini di videosorveglianza, i tabulati telefonici e avranno avuto conferma della permanenza in casa di Russotto”. Resta da chiarire l’indiscrezione diffusa dalla inviata della trasmissione: “Siamo in grado di dire che Gessica quando è scomparsa è uscita da casa intorno alle 16-00- 16.30, si sarebbe recata presso un supermercato vicino casa, e avrebbe fatto degli acquisti e, sarebbe stata vista vestita in un modo diverso rispetto a quanto detto dalla mamma. Evidentemente la mamma ha omesso di dire che la ragazza è uscita…”. 

Potrebbe interessarti anche:  Gessica Lattuca Favara: Serena Restivo racconta la sua verità ma un dettaglio non convince

Ancona strage in discoteca news: trovata bomboletta spray urticante, testimone avrebbe visto chi ha generato il panico

Caratteristiche ed evoluzione del tatami