in

“Get your way!”: tirocini all’estero per giovani svantaggiati

“Get your way!” è un bando destinato a ragazzi, tra i 18 e 30 anni, che vivono in una situazione di criticità cognitiva, disagio mentale o in una condizione di marginalità.

bus londra

Il progetto, realizzato all’interno del programma Lifelong Learning Programme, con il sostegno della Commissione europea, è promosso da Volontarimini, ente capofila, insieme con la rete dei Centri di Servizio per il Volontariato (Csv) di Emilia-Romagna, Marche e Calabria.

L’iniziativa intende favorire l’inserimento lavorativo e il mantenimento dell’occupazione di persone con bisogni speciali, con tirocini formativi di due settimane all’estero.

125 sono i posti disponibili, di cui 15 per i residenti nel territorio di Modena e 15 per i residenti nel territorio di Rimini. Si parte in gruppi di 5 persone con 2 accompagnatori. Le prime partenze a maggio 2014, in una formula atta a sperimentare la propria autonomia all’interno di un percorso strutturato di formazione, studio e lavoro che risponda in maniera concreta alle particolarità dei singoli gruppi.

Sei le possibili destinazioni: Blackburn e Londra (Regnoo Unito), Granada (Spagna), Panevezys (Lituania), Ankara (Turchia) e Creta. In queste sedi i ragazzi potranno svolgere, accanto a esperienze professionalizzanti (corsi di lingua e stage), attività di socializzazione diversificate secondo la città di accoglienza (visite culturali, musica, teatro, ecc.).

La borsa di tirocinio prevede la copertura dei costi dei corsi di formazione prima del viaggio, biglietto di andata e ritorno, soggiorno (vitto e alloggio), attività ricreative e professionalizzanti che si svolgeranno nel Paese di accoglienza e assicurazione.

Le iscrizioni rimarranno aperte fino al 14 marzo 2014Per saperne di più, visita la pagina dedicata del Centro di Servizio per il Volontariato.

(fonte: Bandiera Gialla, autore dell’immagine: Fabiana Geomangio da Flickr.com)

La Gabbia

“La Gabbia” 12 febbraio: i contatti Napolitano-Monti e le ipotesi di complotto ai danni del Cavaliere

bara

Morta da 6 giorni e ancora nella bara aperta, i figli: “è morte apparente”