in ,

Giallo di Cornuda: nuovi dettagli e dubbi sulla vita privata di Sofiya e Pascal

Giallo di Cornuda ultime notizie: i Ris di Parma nella tarda mattinata di oggi, martedì 12 dicembre, hanno fatto ingresso nella villetta dove da una decina d’anni convivano Sofiya Melnyk, ucraina 43enne Pascal Daniel Albanese. La speranza degli investigatori è di trovare un qualche elemento che chiarisca i fatti: perché la donna ha fatto perdere le tracce di sé dal 16 novembre scorso? E perché il suo compagno ha pensato subito al peggio e, affranto per la sua scomparsa, ha deciso di impiccarsi nella loro abitazione il 29 novembre?

Settimane di indagini non hanno portato ad alcuna soluzione o spiegazione di queste due vicende che ancora oggi, fanno sapere dalla procura di Treviso, non hanno permesso di trovare nemmeno un elemento oggettivo che permetta di collegare la scomparsa al suicidio. Ci si muove ancora soltanto nel campo delle ipotesi investigative: la scomparsa di Sofiya potrebbe essere spiegata con un presunto sequestro ed omicidio, sebbene gli inquirenti non abbiano accantonato nemmeno la pista dell’allontanamento volontario.

Leggi anche: Giallo di Cornuda news: i 3 messaggi lasciati da Pascal e le parole del vicino di casa

C’è poi la possibilità che in questa misteriosa vicenda sia coinvolto un ‘terzo uomo’, ma a suffragio di questa ipotesi non esiste nemmeno un indizio. Unico elemento in tal senso il fatto che Pascal dopo la scomparsa della donna si era confidato con i suoi familiari dicendo loro che “Sofiya negli ultimi tempi era strana”, come se avesse paura di qualcosa o qualcuno.

I genitori di Pascal Albanese ancora non vogliono credere che il figlio si sia tolto la vita: “Ci sono ancora troppi misteri misteri”, dice il padre confermando di aver chiesto gli esami tossicologici per escludere la possibilità che il figlio non fosse lucido quando si è impiccato. Lui e la moglie continuano a sostenere che Pascal e Sofiya andassero d’accordo e tra loro non vi fossero problemi, eppure i fatti accaduti all’apparenza farebbero ipotizzare altro. Il 50enne in realtà non si confidava con loro, che non sapevano nemmeno che lavoro facesse Sofiya (si parla di badante in passato, e interprete a Bologna negli ultimi tempi, sebbene di ciò non sia arrivata conferma da chi indaga) né come la coppia facesse ad andare avanti dal punto di vista economico. Pascal infatti non lavorava da due anni e “Non ci ha mai chiesto chiesto dei soldi”.

Seguici sul nostro canale Telegram

testi rebel

Francesco Testi età, altezza e vita privata: ecco tutte le curiosità sul noto attore

25enne segregata in casa perché bella

Egitto: 22enne pugliese sposata con cittadino egiziano segregata e maltrattata per 7 mesi