in ,

Giallo a Cosenza: donna 53enne uccisa mentre faceva jogging

Il cranio fracassato, colpita mortalmente con un corpo contundente. Questa l’orribile morte toccata ad una donna di 53enne nella serata di ieri, mercoledì 27 gennaio, mentre faceva jogging in una via della periferia di Cetraro, comune dell’Alto Tirreno Cosentino, in Calabria.

La vittima è Anna Giordanelli, stimato e conosciuto medico di base. La donna, che inizialmente si era pensato fosse stata vittima di un incidente stradale, in realtà sarebbe stata uccisa. Questa la convinzione del medico di base dopo un primo esame sul cadavere, che presto sarà completato dall’esame autoptico.

Al momento è mistero sulla dinamica dell’accaduto: “Tutte le ipotesi sono al vaglio e, al momento, non mi sento di escluderne nessuna”, ha dichiarato il procuratore della Repubblica di Paola, Bruno Giordano, “per il momento si tratta di un delitto indecifrabile”. Sul luogo della tragedia sono giunti i immediatamente i carabinieri, che hanno effettuato rilievi ed accertamenti.

Unici elementi emersi alcune tracce di pneumatici tra il marciapiede e la strada, dove sarebbe avvenuto il delitto, forse lasciati dal killer nell’atto della fuga. L’ipotesi più plausibile è che al momento dell’aggressione la dottoressa fosse sola: l’assassino potrebbe essersi avvicinato a lei per un tentativo di rapina, ma ogni altra pista investigativa rimane aperta.

Donna che fa jogging – Image credit: Shutterstock

Barcellona, cosa fare in 3 giorni: le esperienze imperdibili

Calciomercato Serie A

Ultimissime Calciomercato: Paloschi firma con lo Swansea, Zukanovic vicino alla Roma