in ,

Giallo Mario Bozzoli news: fumata anomala dal forno la sera della sua scomparsa

La sera dell’8 ottobre Mario Bozzoli non è mai uscito dalla sua ditta. L’ipotesi investigativa che ha preso corpo nelle ultime ore, come anche confermato ieri dal procuratore di Brescia, Tommaso Buonanno, recatosi nella fonderia Bozzoli per un sopralluogo, è che l’imprenditore 50enne sia stato ucciso dentro lo stabile e il suo corpo carbonizzato in una delle fornaci interne all’azienda.

Lì è infatti indirizzata l’attenzione dei Ris, lì si cercano eventuali tracce del corpo di Bozzoli. A chiedere che si indaghi in quella direzione anche Patrizia Scalvi, avvocato nominato dalla famiglia dell’imprenditore scomparso: “La soluzione del giallo potrebbe venire dall’analisi delle scorie di lavorazione”, queste le sue parole. Ad avvalorare l’indiscrezione anche la testimonianza rilasciata ai carabinieri da un operaio presente in loco, insieme ad altri due colleghi, tra cui Giusepe Ghirardini deceduto in circostanze misteriose mercoledì scorso, la sera della scomparsa del suo titolare.

“Quella sera un impianto dei forni fu riavviato a seguito di una fumata anomala”, avrebbe detto l’operaio, secondo quanto riportato da Il giornale di Brescia. L’impianto della fonderia Bozzoli quella sera si sarebbe dunque riattivato per una fiammata anomala. Questa testimonianza messa verbale potrebbe essere la chiave per la risoluzione del giallo di Marcheno che, ad oggi, è avvolto nel mistero.

tendenze moda autunno 2015, caterina balivo abiti, caterina balivo abiti detto fatto, caterina balivo look, caterina balivo outfit,

Look da vip: 3 outfit di Caterina Balivo secondo le tendenze moda autunno 2015

Calciomercato Juventus News

Europa League, Borussia Dortmund senza Mkhitaryan: è a rischio arresto