in ,

Giallo a Pordenone, coppia trovata morta: spunta la pista dello spasimante geloso

Non si è trattato di un omicidio-suicidio. Teresa Costanza e Trifone Ragone, i fidanzati trovati morti all’interno della propria auto, nel parcheggio del Palazzetto dello Sport di Pordenone, sono stati uccisi da qualcuno che si avvicinato alla loro vettura e ha sparato a bruciapelo con una calibro 7.65 colpendo 3 volte al cranio lui, 2 volte al viso lei.

Belli, sportivi ed innamoratissimi. Lui militare, lei assicuratrice. Erano stati visti poco prima in palestra, chi li conosceva ed ha parlato con loro prima che fossero uccisi, è sconvolto. Nessuna pista viene esclusa dagli inquirenti che indagano senza sosta per risolvere questo giallo. Chi voleva morti questi giovani? Forse uno spasimante geloso.

È questa l’ipotesi che sta prendendo piede, alla luce del racconto di un amico di Ragone, al quale l’uomo avrebbe confidato della presenza di un “corteggiatore della fidanzata”, uno spasimante al quale “dare una lezione”. Una pista investigativa tuttavia ancora da vagliare. Il movente passionale rimane dunque plausibile anche se da una prima ricostruzione dei fatti non sembrerebbe essersi trattato di un raptus, ma di un’azione studiata e mirata.

mense scolastiche bologna

Pasqua 2015 pranzo vegano: le ricette del menù

marco biagi

19 marzo 2002, Bologna: Marco Biagi viene ucciso dalle Nuove Brigate Rosse