in ,

Giallo Valtellina: Veronica Balsamo uccisa perché gelosa

Dopo il fermo di ieri ai danni di Emanuele Casula, il 18 fidanzatino di Veronica Balsamo, la ragazza di 23 anni che il 24 agosto scorso fu trovata senza vita ai piedi di un dirupo in Valtellina, sembra esserci stata una vera e propria svolta nelle indagini. Le perizie, infatti, avrebbero inchiodato l’unico sospettato, il giovane Casula: a portare al provvedimento del fermo sarebbero stati proprio gli esiti degli esami biologici fatte dai Ris.

L’accusa per Emanuele Casula è quella di omicidio volontario aggravato dai futili motivi e dall’aver agito in luoghi e circostanze tali da ostacolare la difesa della vittima, occultamento di cadavere, tentato omicidio e furti. Il movente per l’omicidio di Veronica Balsamo deve essere ancora accertato ma alcuni particolari sono trapelati dai racconti del Casula: tra lui e la sua fidanzata spesso scoppiavano forti litigi per via della gelosia della ragazza. Non si esclude dunque che Emanuele Casula, sotto gli effetti di sostanza stupefacenti, abbia potuto spingere con un calcio giù dal dirupo la giovane Veronica per poi raggiungerla e colpire alla testa la sua vittima con una pietra.

corona carcere grazia

Fabrizio Corona choc: “molto depresso e dimagrito”, nuova lettera dal carcere

milan news inzaghi

Milan-Chievo probabili formazioni e ultime notizie