in ,

Gianluca Grignani, Instore-tour sospeso: “Devo tornare più forte di prima”

Continuano a preoccupare le condizioni di Gianluca Grignani che, lo scorso 5 maggio 2016, sembra aver subito una forte crisi di panico a poche ore dall’uscita del suo nuovo lavoro discografico, “Una strada in mezzo al cielo.” Sullo stato attuale delle sue condizioni psico-fisiche ci sono stati aggiornamenti nel corso delle ultime settimane ma il messaggio più importante, in tal senso, è arrivato oggi per “mano” dello stesso Gianluca Grignani. Attraverso il suo profilo Facebook, infatti, il rocker italiano ha comunicato di aver bisogno di una piccola pausa in questo periodo: non ci saranno, dunque, gli Instore-Tour già in programma e non saranno recuperati quelli cancellati.

TUTTO SUL MONDO DELLA MUSICA CON URBANPOST!

Gianluca Grignani tornerà per due eventi già messi in scaletta nel prossimo mese di dicembre, ovvero i concerti di Roma e Milano, mentre in estate sarà annunciata, prossimamente, qualche apparizione con live in acustico. Il rocker, tramite le pagine del suo profilo Facebook, ha voluto ringraziare i suoi fan che gli sono stati vicini in questo periodo molto buio: “Io leggo tutto quello che mi scrivete e solo per voi io ci sto, sempre.” ha detto l’artista italiano a conclusione del suo lungo messaggio con cui ha comunicato il breve periodo di pausa.

“Ho bisogno di staccare un po’ con il mondo, sono certo che lo avrete capito – si legge nel messaggio lasciato da Gianluca Grignaniora ho bisogno di tornare più forte di prima e farò parlare solo la mia musica, la mia ‘strada in mezzo al cielo’.” E ancora, nel post scritto dal rocker italiano: “Ho annullato gli impegni per un determinato periodo, non ci saranno apparizioni a parte i due eventi già in programma a dicembre di Milano e Roma.

 

 

21-22 maggio impariamo a fare il pane

Il pane di OSF, il 21 e 22 maggio nelle città della Lombardia: una pagnottella vale un pasto

Aggiornamento WhatsApp

Aggiornamento WhatsApp web PC Android: la beta del release della chat apre alle videochiamate