in ,

Gianna Del Gaudio, foglietto di carta nella borsa news: marito e figlio si contraddicono

Un foglio di carta A4 ripiegato in quattro: l’uomo incappucciato lo avrebbe portato via dalla borsa di Gianna Del Gaudio dopo averla sgozzata, per poi fuggire. Anzi, no: quel foglietto di carta Antonio Tizzani lo avrebbe visto in terra accanto al cadavere della moglie, e non sarebbe in grado di dire se l’incappucciato lo ha portato con sé. Si tratta di due versioni contrastanti date di recente da Paolo Tizzani, tramite chat WhatsApp, alla redazione di Telelombardia e poi diffuse a Pomeriggio 5.

Quel fantomatico foglietto, all’arrivo dei carabinieri nella villetta di Seriate, non c’era. Gli inquirenti non ne saprebbero niente – lo ha confermato oggi l’inviata della trasmissione in diretta da Seriate – in quanto Antonio Tizzani subito dopo il delitto non ne avrebbe fatto menzione agli inquirenti, allorquando, prima di essere indagato, fu sentito in qualità di persona informata sui fatti (l’uomo, da indagato, ha sempre rifiutato di rispondere alla domande del magistrato). Solo una dimenticanza, la sua, o un’omissione? E se davvero il marito di Gianna Del Gaudio si fosse ricordato di questo particolare solo adesso, perché farlo sapere ai media e non ai carabinieri?

Leggi anche: Omicidio Gianna Del Gaudio: cosa manca dalla sua borsetta, nuove indiscrezioni

A rivelare di questo bigliettino (per la prima volta, a oltre due mesi dall’omicidio) è il figlio di Antonio, Paolo Tizzani, che in quella chat prima ha fornito una descrizione della circostanza, poi l’ha modificata. Quel foglietto ripiegato esiste davvero? E se sì, dov’era in realtà, sul pavimento vicino al corpo esanime della donna o dentro la sua borsetta? Antonio Tizzani – spiega il figlio a Telelombardia – “non ha la certezza che l’incappucciato lo abbia portato via”. L’indagato ricorda che il fantomatico incappucciato “aveva le mani scure”, ma non è in grado di dire, dunque, se teneva in mano quel foglietto.

tirocini retribuiti estero 2017

Tirocini retribuiti all’estero 2017: tre occasioni imperdibili per aspiranti imprenditori e non solo

detrazioni fiscali ristrutturazione 2017, detrazioni fiscali ristrutturazione 2017 spese ammesse, detrazioni fiscali ristrutturazione 2017 spese sicurezza, cambiare la porta di casa detrazioni, antifurto casa detrazioni,

Detrazioni fiscali ristrutturazione 2017: le spese ammesse per la sicurezza di casa