in ,

Gianna Del Gaudio news, il marito: “Facendo quel male a mia moglie, l’ho fatto a me stesso”

Delitto Seriate: il marito di Gianna Del Gaudio è il colpevole?

Il marito di Gianna Del Gaudio messo sotto torchio dagli inquirenti: la posizione del 68enne, unico indagato per il delitto, si è fatta più delicata alla luce degli ultimi due clamorosi sviluppi nelle indagini che hanno alimentato i sospetti su di lui. Anzitutto il suo Dna, rinvenuto sulla lama del taglierino cutter con il quale la 63enne è stata brutalmente sgozzata nella cucina della sua abitazione a Seriate, la notte a cavallo fra il 26 e 27 agosto. Una traccia mista di Dna della vittima e del marito. Le prossime saranno ore decisive: la Scientifica sta infatti eseguendo ulteriori accertamenti sull’arma del delitto e sugli altri reperti sequestrati nella scena del crimine, allo scopo di verificare se su di essi vi siano altre tracce dell’indagato.

Dna di Antonio Tizzani sulla lama del taglierino con cui Gianna Del Gaudio è stata uccisa.

Massima attenzione sul sacchetto di plastica e guanto in lattice ritrovati casualmente i primi di ottobre in un cespuglio, a pochi isolati di distanza dalla casa dove si è consumato l’orrendo crimine. Un ritrovamento che – questa una delle ipotesi investigative – potrebbe essere anche il frutto di un depistaggio organizzato dal killer: sul guanto infatti è stato rinvenuto un Dna maschile sconosciuto, e nessuna traccia di Tizzani. Idem dicasi per il sacchetto di plastica delle mozzarelle che conteneva questi oggetti: nessuna traccia genetica. Come è spiegabile ciò? E soprattutto, come si spiega la sola presenza del Dna di Antonio Tizzani nella lama del cutter? L’uomo ha detto di non avere mai visto quel taglierino, né di averlo avuto in casa.

Leggi anche: Gianna Del Gaudio news: trovata in casa collana d’oro, Antonio Tizzani dai carabinieri

La frase che incastra Antonio Tizzani è un lapus o una implicita ‘confessione’?

Tizzani, che da quando è iscritto nel registro degli indagati si è rifiutato di parlare con i magistrati, avvalendosi della facoltà di non rispondere, tuttavia va rilasciando da mesi interviste ai giornalisti assiepati quotidianamente davanti alla villetta del figlio Paolo, a Seriate, dove lui si è trasferito a vivere dopo il delitto della moglie. In una delle tante conversazioni avute con i cronisti, l’uomo ha pronunciato una frase clamorosa, ora al vaglio degli investigatori: “Facendo quel male a mia moglie, l’ho fatto a me stesso”, questa l’affermazione fatta alla inviata di Pomeriggio 5. Un lapsus? O Un’implicita e inconsapevole ammissione di colpevolezza? Non sappiamo ancora come la Procura interpreterà quelle parole, ma certo è che la posizione di Antonio Tizzani appare sempre più compromessa.

X Factor 2016, Cecco e Cipo vincono Strafactor: chi sono i ‘Vacca Boia’ della discografia italiana

galaxy s8

Samsung Galaxy S8 e S8 Edge ‘antagonista’ di iPhone 8 uscita news: caratteristiche tecniche di Galaxy S7 stravolte, ecco le novità