in ,

Gianna Del Gaudio news Quarto Grado, Dna marito su lama taglierino: prova regina o contaminazione?

È una traccia mista di Dna quella trovata dai Ris sulla lama del taglierino cutter con cui Gianna Del Gaudio è stata sgozzata lo scorso 26 agosto nella sua casa a Seriate: il suo profilo genetico misto a quello del marito Antonio Tizzani, finora l’unico indagato per il delitto.

L’uomo e i figli nei mesi scorsi, interpellati dagli inquirenti hanno più volte ribadito: “Mai visto quel taglierino, viene da fuori, noi non ne abbiamo mai visto in casa uno così”. Se fosse la verità, questa, come è possibile che il profilo genetico di Antonio Tizzani sia stato ritrovato sulla lama di quel cutter? A sminuire l’importanza di questa scoperta fatta dai Ris, il genetista consulente della difesa di Tizzani, Giorgio Portera, che ha parlato di possibile contaminazione: “Si tratta di una traccia parziale e di difficile interpretazione”, anche perché esigua.

L’inviato di Quarto Grado è riuscito ad intervistare Antonio Tizzani e chiedergli un commento su questi ultimi sviluppi delle indagini che vedono sempre più compromessa la sua posizione: l’uomo ha pianto, e ha avuto una reazione diversa dal solito. Tizzani per la prima volta si è commosso parlando della moglie e ha invocato giustizia e chiesto vendetta contro chi ha ucciso la sua Gianna. “Io sono convinto che chi l’ha uccisa è uno che conosce tutti e due: ha ucciso mia moglie per colpire me … O mi trovate chi è stato o faccio una strage!”.

Omicidio Giulia Ballestri news quarto grado

Omicidio Giulia Ballestri news Quarto Grado: impronta di scarpe riapre il giallo

lorella cuccarini facebook

Programmi tv 3 Dicembre: Nemicamatissima e Lawrence d’Arabia