in

Gianna Nannini: “Italia, paese razzista e maschilista, le Unioni Civili non bastano”

Questa sera la rocker italiana per eccellenza, Gianna Nannini, illuminerà la scena dell’Arena di Verona e, per presentare questo importante evento, ha concesso una lunga intervista ai microfoni de La Stampa. Tanti i temi trattati dall’artista toscana impegnata, nel panorama musicale italiano, da ben quarant’anni: il suo primo lavoro discografico, infatti, risale al 1976 con “Gianna Nannini” mentre il suo ultimo album è del 2014 dal titolo “Hitalia”, edito Sony Music. La Nannini, negli scorsi anni, ha fatto discutere per la sua scelta di diventare madre attraverso la fecondazione assistita: nel 2010, infatti, è nata la piccola Penelope. Cosa ricorda l’artista toscana di quei tempi? “Non sapevo ne parlassero sui giornali e devo dire di essere rimasta davvero colpita, non nego che mi sono vergognata per loro e per quello che scrivevano contro di me.”

METTI MI PIACE A URBANSPETTACOLO!

Insomma, per la Nannini l’Italia non è altro che un Paese: “Pieno di pregiudizi, maschilista e razzista. Non butterei tutto – continua l’autrice di testi come ‘Grazie’non sono nessuno per poter giudicare. A proposito, questa frase non è solo di Papa Francesco eh, fa parte del testo di una mia canzone dal titolo ‘Possiamo Sempre’.” Dicevamo di Penelope, quando la madre è in tour lei dove sta? A spiegarlo è la Nannini che racconta come i suoi impegni: “Sono stabiliti secondo le esigenze scolastiche di mia figlia.” Eppure, l’autrice di “Sei nell’anima” dovrebbe essere felice per la legge sulle Unioni Civili: “Un mero compromesso – sbotta Gianna Nannininon si pensa ai bambini perché manca l’adozione, ovvero la parte fondamentale. Andrei in piazza a chiederla ma non serve, credo sia solo questione di tempo.”

GIANNA NANNINI E IL SUO TOUR 2016

E sull’attuale Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, la rocker italiana ha un pensiero ben preciso: “È un bravo ragazzo e l’ho visto diverse volte a miei concerti ma diciamo la verità, non credo che i politici possano davvero decidere qualcosa. Il vero potere è altro, sta altrove. L’autonomia di Renzi è ridotta, svolge il ruolo del mediatore, non del capo.”

Calendario Serie A 2016/2017

Dove vedere Milan – Roma: ora diretta tv, streaming gratis Serie A

Pjanic Juventus

Calciomercato Juventus: Pjanic, i bianconeri pagheranno la clausola di 38 milioni