in ,

Giappone, 12enne ucciso dal padre: non aveva superato l’esame scolastico

Il Corriere della Sera dà notizia di un fatto sconcertante accaduto in Giappone, nella prefettura di Aichi, dove un padre avrebbe ucciso il figlio di appena 12 anni.

Al piccolo, stando alle informazioni emerse, sarebbe toccata la triste sorte perché reo di non essere stato ammesso a una prestigiosa scuola privata della città di Nagoya e di non essere stato diligente e studioso come il padre avrebbe voluto.

L’uomo macchiatosi di infanticidio è Kengo Satake, di 48 anni, e dopo l’arresto avrebbe ammesso di aver perso il controllo della situazione e di essersi talmente arrabbiato con il figlio per la mancata ammissione da averlo aggredito con un coltello da cucina al culmine di un acceso diverbio. La giovane vittima è deceduta domenica scorsa in ospedale per la grave ferita riportata al petto. “Non volevo ucciderlo, è stato un errore” ha detto l’uomo, che quando ha colpito il figlio era solo in casa, in quanto la moglie si trovava al lavoro.

Melissa Benoist - Supergirl

Supergirl serie tv: un incredibile ritorno nella seconda stagione

quaresma milan calciomercato

Calciomercato Milan: Quaresma e Rincon i nomi per rafforzare la rosa dei rossoneri