in

Giardini giapponesi in Italia: ecco i più belli, da Roma a Milano

I giardini giapponesi fanno parte non solo della cultura orientale, ma anche dell’arte naturale. Bonsai, alberi, sabbie, ogni elemento concorre a elevare il paesaggio naturale e tempio spirituale a cielo aperto. In Italia ci sono alcuni giardini giapponesi molto caratteristici e assolutamente da non perdere, ecco quali sono.

Giardino giapponese del MAO a Torino: si trova all’interno del Museo Orientale di Torino, in un spazio molto ristretto. Si tratta di una zona ricca di verde e con diversi accostamenti. A fianco è presente il classico giardino secco, chiamato in giapponese Karenansui, formato da sabbia e pietre.

Giardino giapponese in stile Sen’en a Roma: questo giardino può essere visitato con una guida e presenta ben 1453 metri quadrati di spazio, fra ciliegi e glicini, provvisto di cascata e ponticello. Si tratta del primo giardino in stile giapponese in Italia, curato e progettato dall’architetto nipponico Ken Nakajima.

Giardino giapponese di Firenze: si trova al giardino delle rose di Viale Poggi, creato in stile Shorai-teien dall’architetto Yasuo Kitayama nel 1998. Ora vive un periodo di rinascita e riqualificazione: è stato installato un ponticello e una copertura in legno smontabile dedicato alla cerimonia del tè.

Giardino giapponese a Milano: nella grande metropoli è difficile trovare un vero e proprio giardino giapponese, ma non impossibile. Uno dei più famosi si trova all’Orto Botanico di Brera, un vero e proprio museo a cielo aperto che ospita uno degli alberi più antichi della Terra a livello di specie, il bellissimo Ginkgo Biloba.

Photo Credit: PigProx/Shutterstock.com

Barcellona-Psg highlights gol

Barcellona – Atletico Madrid: orario diretta tv, streaming gratis Champions League

Calciomercato Juventus

Calciomercato Roma news, Witsel e Criscito raggiungono Spalletti?