in ,

Gilberta Palleschi, orrore nell’orrore: l’assassino abusò del suo cadavere

Gilberta Palleschi sarebbe stata picchiata, stordita con calci e pugni, e poi finita con un colpo di pietra alla testa. A scatenare la furia omicida del suo assassino il suo essersi ribellata ad un tentativo di stupro. Il suo killer è un muratore di 43 anni, ed è residente a Sora. Oggi è stato arrestato dai carabinieri ed ha confessato il delitto dell’insegnante di inglese scomparsa il 1° novembre scorso.

Ma non è tutto. C’è altro orrore che si aggiunge all’orrore, secondo quanto emerso da indiscrezioni dell’ultim’ora: il muratore, 24 ore dopo l’omicidio, sarebbe tornato sul luogo in cui aveva nascosto il cadavere di Gilberta -una cava nelle campagne di Campoli Appennino, in provincia di Frosinone – ed avrebbe tentato di avere un rapporto sessuale. Il corpo della professoressa di Sora è stato trovato senza vestiti e in avanzato stato di decomposizione. L’autore di tanta brutalità è adesso accusato di omicidio, occultamento e vilipendio cadavere.

alessandra celentano

Amici 10 anticipazioni: a lezione con la Celentano

charlotte casiraghi

Charlotte Casiraghi cambia look: da principessa a rapper