in

Gina Lollobrigida ricoverata in ospedale: salta l’appuntamento a “Domenica In”

Gina Lollobrigida avrebbe dovuto essere ospite nella trasmissione Domenica In per festeggiare il rientro di Mara Venier in Rai, ma niente da fare. L’attrice ha cominciato a perdere sangue dal naso e ha deciso, in via precauzionale, di recarsi in ospedale per un controllo.

In collegamento a Domenica In Andrea Piazzolla, collaboratore vicinissimo all’attrice, ha raccontato alla Venier preoccupata per quanto accaduto: «Eravamo pronti per uscire quando mi sono accorto che le usciva del sangue dal naso! So che prende dei farmaci e mi sono spaventato!». L’intervista è rimandata alla prossima settimana per la gioia dei telespettatori. Nulla è perduto dunque. Proprio in queste ore la stella del cinema italiano era al centro del gossip, a seguito di alcune sue dichiarazioni rilasciate ai giornali: l’inimicizia col suo unico figlio Mirko Skofic di 61 anni, che a detta della donna è «un debole», e la violenza di cui è stata vittima in gioventù. La Lollo si sarebbe sposata proprio per dimenticare lo stupro: «Ho avuto una disavventura, come tante donne. C’è stato un disgraziato che si è approfittato di me, un calciatore della Lazio. Mi ha drogata, ero vergine! Ho cercato di convincermi che non fosse successo niente, ma una cosa così non la dimentichi. Dopo mi sono accompagnata con il mio futuro marito. Non è che volesse sposarmi, lo volevo io, per avere una vita normale, mi sentivo rovinata!».

Parole forti e dure quelle della Lollobrigida, all’anagrafe Luigia Lollobrigida, classe 1927, che oltre ad essere una delle attrici viventi più amate di sempre, è pure una grande fotografa, pittrice e scultrice. Proprio nell’intervista la bersagliera di «Pane amore e gelosia» aveva affermato di temere la morte e di volere ancora tanto altro tempo da vivere: «Vorrei che arrivasse il più tardi possibile, perché c’ho ancora tante cose da fare. E voglio finire una scultura bellissima …».

 

leggi anche Gina Lollobrigida marito e figlio, lo rivela solo adesso: “Mi ha drogato e poi…”

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost e LuxGallery. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Arriva nella stazione di polizia con la testa della moglie in mano. Si giustifica dell’accaduto. Tra i poliziotti è sconcerto totale. La storia e le immagini potrebbero fare impressione e non sono adatte ai deboli di cuore.

“La vita promessa”: il riassunto della prima puntata e le anticipazioni della seconda