in

Gina Lollobrigida rivela: «Fidel Castro? Era uomo molto affascinante, quando ci incontrammo…»

Una delle più grandi stelle del cinema italiano è stata ospite di Domenica In e si è raccontata a Mara Venier come mai prima d’ora. Gina Lollobrigida, 91 anni compiuti da poco, ha fatto un bilancio della sua straordinaria carriera, ha parlato poi del rapporto complicato con il nipote e di quello inesistente con il figlio, ha ribadito l’affetto sincero che prova per il suo collaboratore Andrea e si è tolta pure qualche sassolino dalla scarpa.

Da Subiaco a Los Angeles: «Mi piace stare dal lato del finestrino, mi piace vedere di fuori e sapere cosa c’è»

Un’intervista ricca, all’indomani di un’imminente partenza per Los Angeles, dove l’attrice è attesa per una rassegna cinematografica in California in cui viene presentato anche un documentario su di lei, The Last Diva. «Viaggiare, anche in voli lunghissimi, non mi stanca ma se c’è cattivo tempo io non parto. Mi piace stare dal lato del finestrino, mi piace vedere di fuori e sapere cosa c’è, altrimenti sarebbe come stare intrappolati in una scatola», ha affermato Gina Lollobrigida, che di viaggi ne ha fatti tanti, da Subiaco, sua città natale, all’America, dove ancora oggi è apprezzata per il suo immenso talento, come ha ribadito la stessa diva: «Sono arrivata a Los Angeles per fare cinema nel 1950, solo dopo ho fatto cinema in Italia, il cinema vero, insieme a De Sica. Negli Usa ho lavorato per tutti i colossi cinematografici mondiali».

«Fidel Castro era un bell’uomo, molto affascinante!»

A lei, la Lollo nazionale, è stata dedicata una stella sulla Hollywood Walk of Fame. Un riconoscimento che all’inizio aveva vissuto come una trovata pubblicitaria, ma che ora la rende orgogliosa. L’attrice ha poi speso qualche parola su alcuni partner di lavoro: «Quando lavorai per la prima volta con Sean Connery, era praticamente sconosciuto. Lui baciava in modo elegante, invece Yul Brynner era impetuoso, continuavamo a baciarci anche dopo lo stop del regista». Riguardo a Vittorio De Sica, con il quale ha lavorato più di una volta – indimenticabile la coppia in Pane, amore e fantasia  – la Lollo ha dichiarato: «All’inizio, volevo fare la fotografa e la pittrice, pensavo ad una carriera da artista e l’ho sviluppata parallelamente a quella, ben più importante, di attrice. Con De Sica ho capito cosa fosse il vero cinema». Nel corso della chiacchierata con Mara Venier è saltato fuori poi il nome di Fidel Castro, che l’attrice ha conosciuto durante un viaggio di lui nel Belpaese: «Sapevo che era un mio ammiratore, quando viaggiò in Italia chiese di incontrare il Papa e me. Poi mi invitò a Cuba, facendomi alloggiare in una villa e accompagnandomi a fare un giro per le strade dell’Avana». Che ci sia stato qualcosa tra i due? Beh, il dubbio lo insinua la stessa Mara Venier, ma la Lollobrigida, da signora quale è, ha risposto in maniera molto vaga: «Era un bell’uomo, molto affascinante. Quando ci incontrammo, gli feci un ritratto così bello da tenermi una copia anch’io».

«Nessun riavvicinamento con mio figlio, le cose sono difficili!»

Nonostante l’età Gina Lollobrigida è ancora piena di entusiasmo e progetti. Mara Venier ha mostrato un filmato che rivela l’affetto che il collaboratore Andrea prova per lei. Il giovane che le ha salvato la vita per ben tre volte ha fatto arrivare su una slitta Babbo Natale davanti la casa della Lollo. Un regalo graditissimo per lei che non aveva mai festeggiato il 25 dicembre: «C’era la guerra, soldi non ce ne erano, le bombe a Subiaco …», ha ribadito più volte l’attrice. Nel momento in cui sono state mostrate le foto del cuore, caratteristica delle interviste della Venier a Domenica In, inevitabile non parlare del figlio Milko Skofič e il nipote Dimitri con cui la Lollo non ha più rapporti: «Nessun riavvicinamento, le cose sono difficili». L’attrice, infatti, parecchio amareggiata, ha affermato: «Quando ci sono avvocati che non fanno il loro dovere… Dovrebbero fare il bene dei loro clienti, e invece no. Non è mio figlio che decide, ma sono gli avvocati. Non ho passato Natale con lui. In realtà recentemente l’ho visto diverse volte, ma già il giorno dopo lui cambiava idea. Questa cosa è ovvio che mi addolori, ma non posso cambiare la mentalità delle altre persone. Anche mio nipote purtroppo è stato educato in una maniera sbagliata. Sono stata esclusa dalla loro vita!».

leggi anche l’articolo —> Audrey Hepburn e la love story con William Holden nata sul set di “Sabrina”

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Adriano Celentano età, altezza, peso, carriera: tutto sul celebre ‘molleggiato’

Annalisa Scarrone su Instagram: la cantante regala ai suoi fan una foto davvero super sexy