in ,

Ginecologo choc: calze autoreggenti richieste alle pazienti

Un avviso affisso sulla porta dell’ambulatorio di un consultorio di Gallipoli, in Salento, ha lasciato di sasso le pazienti alle quali era rivolto, in lista d’attesa per sottoporsi ad una visita ginecologica.autoreggenti

“Abbigliamento consigliato: gonna e calze autoreggenti”, così recitava il foglietto (ora rimosso) attaccato alla porta con il nastro adesivo. Una ragazza, colpita per ciò che si è trovata di fronte, ha pensato bene di fotografarlo e postarlo su Facebook, per diffondere l’anomalo comunicato alle pazienti. La foto ha scatenato una valanga di proteste, tanto che il direttore generale dell’Asl di Lecce Valdo Mellone, dopo averlo fatto rimuovere immediatamente, ha provato a dare una spiegazione che potesse in qualche modo giustificare il tutto, riportata nel Corriere del Mezzogiorno-Puglia: “L’indagine ha consentito di accertare che è stata una dottoressa a scrivere quel messaggio in modo alquanto sbrigativo”.

Mellone ritiene dunque che un certo tipo di comunicazioni, come quella in oggetto, debbano essere date direttamente dal medico, a voce. Prende quindi le distanze dall’iniziava personale di qualche medico ginecologo che non ha certo peccato di riservatezza, esponendo un messaggio che poteva essere soggetto ad ambigue interpretazioni.

Seguici sul nostro canale Telegram

libri parrucchiere riviste

LIBRI IN TESTA: l’iniziativa romana che porta i libri dal parrucchiere

padre uccide ladro iphone

Doorbot: il citofono wireless per pigroni e smemorati