in

Ginevra Nuti parla del padre Francesco: «Mi prendo cura di lui»

Ginevra Nuti è la bellissima figlia del grande Francesco. La ragazza è stata ospite della puntata di oggi, 1° ottobre 2019, di Vieni da me. Ginevra si è lasciata andare ad un lunga ed emozionante intervista ai microfoni della bravissima Caterina Balivo. Una chiacchierata che ha avuto come tema dominante la vita del padre Francesco dopo l’incidente domestico del 2006. La ragazza ha spiegato che dopo che il padre si è ammalato ha iniziato a prendersi cura di lui fino a diventarne la tutrice due anni fa, una volta compiuti i 18 anni.

Leggi anche –>Benedetta Parodi a “Vieni da me”: «Da ragazza ho avuto un brutto incidente!»

Ginevra Nuti parla della vita del padre dopo l’incidente

Molte volte la giovane ragazza si è sentita rivolgere sempre la stessa domanda, ovvero: «Perché sei voluta diventare la sua tutrice?». Oggi, 1° ottobre 2019, Ginevra Nuti attraverso i microfoni di Vieni da me ha risposto una volta per tutte a questa domanda: «Mi chiedono spesso perché l’ho fatto, sono sua figlia e credo sia importante che sia io a svolgere questo incarico, anche con l’aiuto di mia madre. Per me è importante prendermi cura di mio papà anche sotto questo aspetto». Poi ha parlato dello stato di salute di suo padre Francesco: «Papà è stazionario: è sereno. Ovviamente bisogna approcciarsi a lui in modo diverso, più delicatamente, ma ho imparato come rapportarmi a lui: piccoli gesti, piccoli sorrisi, sguardi. Comunichiamo prevalentemente con gli occhi. È qui a Roma, è anche più facile prendermi cura di lui così: è tutto più semplice, posso vederlo più spesso rispetto a quando era a Prato. Insomma, sono contenta».

La principessa di papà

Naturalmente non sono mancati momenti molto emozionanti durante la lunga intervista. Ginevra Nuti ha ricordato anche com’era la sua vita con suo padre prima di quel tragico giorno del 2006: «La cosa che mi ricordo di più è quando mi portava al Luna park, poi ovviamente a casa: avevamo due cani, era molto premuroso con me, stravedeva per me. Ero la sua principessa. Comunichiamo tramite piccole cose, mi manca averlo nella quotidianità: quando ho bisogno di un consiglio e, soprattutto, mi sarebbe piaciuto cantare e suonare con lui. Mi manca averlo come guida nella vita privata e artistica. Mi faceva molto ridere, era molto solare a casa».

Leggi anche –> Gianna Nannini dipendenza dalle droghe e altri aneddoti choc: le mani nel water per la cocaina

Paolo Bonolis aneddoto piccante su Freddie Mercury: «Iniziammo a chiacchierare, poi…»

Soleil Sorge Instagram, sensuale in lingerie: «Stupenda, manca il respiro!»