in

Giornata Bandiere arancioni 2015: 12 borghi bellissimi da visitare in Emilia-Romagna

State pensando di organizzare una gita fuori porta il prossimo weekend? Eccovi accontentati: domenica 11 ottobre 2015 torna la Giornata delle Bandiere arancioni, occasione imperdibile per riscoprire i borghi più graziosi del nostro paese.

Se non ne avete mai sentito parlare, sappiate che la Bandiera arancione è un prestigioso marchio di qualità turistico-ambientale con cui il Touring Club Italiano ha fregiato alcune piccole località dell’entroterra, la cui popolazione non supera i 15.000 abitanti: un riconoscimento che attesta un patrimonio culturale di pregio, oltre a un’offerta turistica improntata sulla sostenibilità.

Avete intenzione di conoscere più da vicino l’entroterra romagnolo, o qualche gioiellino emiliano? Emiliaromagnaturismo.it ci segnala dodici bellissimi borghi che aderiscono all’iniziativa, invitando i visitatori a prendere parte a un ricco cartellone di eventi: scopriamoli insieme:

1. San Leo (RN). Di questo splendido borgo, per l’occasione sarà possibile visitare gratuitamente Pieve, Duomo, Fortezza rinascimentale e Oratorio di San Francesco.

2. Bagno di Romagna (FC). Tante le iniziative pensate per vivere una giornata all’insegna della storia e della natura: si va dalla visita all’Opificio della Gualchiere a un’escursione che percorre il Sentiero degli Gnomi con tanto di pulizia (visita dedicata alle famiglie), fino ad arrivare alla Sagra dello Zambudello.

3. Castrocaro Terme (FC): qui sono in programma passeggiate alla scoperta del rinomata centro termale, ma anche del pregiato centro storico, con le sue testimonianze medievali e rinascimentali.

4. Terra del Sole (FC): è una frazione che vanta una ricca storia e un interessante patrimonio architettonico.

5 . Monteleone (frazione di Roncofreddo – FC): borgo ben conservato, da consigliare tanto per il castello quanto per la rete sentieristica.

6. Portico e San Benedetto (FC). Voglia di immergervi in un’atmosfera allegra e spensierata? Domenica 11 è in programma anche la Sagra dei Frutti del Sottobosco e dell’artigianato artistico.

7. Longiano (FC): qui si farà festa tra mercati artigianali e gastronomici, showcooking, laboratori di découpage, aperture straordinarie dei musei, escursioni e musiche popolari.

8. Brisighella (RA). Se avete intenzione di andare alla scoperta dell’entroterra ravennate, non perdete l’appuntamento con la visita guidata al centro storico di Brisighella, con il suo borgo medievale di pregio e la caratteristica Via degli Asini. In programma visite guidate anche alla Pieve di San Giovanni.

9. Castelvetro di Modena (MO). Terra di vitigni pregiati, ma anche di arte e cultura, Castelvetro si appresta a far scoprire ai visitatori il suo borgo antico, così come il Castello di Levizzano Rangone. Il tutto tra arte e musica.

10. Fanano (MO). Oltre al centro storico, si potrà visitare il Parco Museo all’aperto di Scultura su Pietra e altri edifici religiosi e civili.

11. Fontanellato (PR). Il Comune apre gratuitamente al pubblico il Museo e la Rocca San Vitale, mentre sempre in giornata sarà possibile visitare il castello in compagnia di Cenerentola.

12. Busseto (PR). Voglia di un itinerario tra le terre verdiane? Approfittatene per scoprire a prezzo ridotto il Teatro intitolato a Verdi e la casa natale di Roncole Verdi.

Per ogni informazione sulle modalità di adesione, gli orari e le eventuali tariffe, rinviamo al programma ufficiale: buona scoperta a tutti!

In apertura: San Leo – immagine di Toni Pecoraro/Wikimedia Commons

Praet piace alla Juve

Fiorentina, sogno Dennis Praet sarà realtà?

mostre ottobre torino monet

Mostre Torino Ottobre 2015, da Claude Monet al calcio: l’ampia offerta artistica all’ombra della Mole Antonelliana