in ,

Giornata della Memoria 2015: le reazioni dei politici italiani

Giornata della Memoria, ecco le reazioni e le dichiarazioni dei politici italiani. Si parte dal “twittatore folleMaurizio Gasparri che scrive un autoreferenziale: “Questa mattina rappresento il Senato alle celebrazioni della Giornata della Memoria che si tengono alla Camera“. Sempre dalla Camera intervengono Pietro Grasso e Laura Boldrini: “La Giornata della Memoria sia per giovani un monito da vivere sempre” scrive su Twitter la Presidente, che aggiunge: “E’ allarmante che molti ebrei stiano lasciando l’Europa: in un momento così delicato è importante ribadire l’impegno e garantire la loro sicurezza“.

Ecco invece cosa hanno scritto il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, l’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno e l’ex Presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni:

Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini si è invece rivolta così agli studenti arrivati alla Camera per assistere alle celebrazioni ufficiali: “Dobbiamo chiederci quali strumenti possiamo trovare per far vivere tra loro popoli di culture diverse. Quando la cronaca ci spaventa dobbiamo cercare una risposta a questo interrogativo. Non possiamo farci rubare il sogno della democrazia“. Per il momento tutto tace per Giorgia Meloni, Francesco Storace, Beppe Grillo. Immancabile invece il tweet di Matteo Salvini (sotto riportiamo anche quelli di Vendola e Lupi):

Seguici sul nostro canale Telegram

rosetta amava maria de filippi come una nipote

Uomini e Donne oggi, la figlia di Rosetta: “Amava Maria De Filippi come una nipote”

Sanremo 2015: Charlize Theron confermata come super ospite sul palco dell’Ariston