in ,

Giornata internazionale contro l’omofobia 2015: eventi a Torino, Roma, Bari, Milano e Bologna

Il 17 maggio 2015 si torna a parlare di inclusione in occasione della Giornata mondiale contro l’omofobia e la transfobia, per dire “no” a tutte le forme di discriminazione che continuano a colpire le persone gay, lesbiche e bisessuali. La giornata, scelta perché il 17 maggio 1990 l’omosessualità è stata rimossa dalla classificazione internazionale delle malattie mentali stilata dall’OMS, vede unite in un unico messaggio di fratellanza e rispetto le comunità LGBT di ben 130 paesi al mondo.

Vediamo ora quali sono gli eventi in programma nelle principali città italiane.

Torino. Sotto la Mole antonelliana, la Giornata del 17 maggio 2015 fa rima con una campagna di sensibilizzazione pensata dal Torino Pride e sostenuta dalla Regione Piemonte dal titolo “L’omotransfobia è odio che ti uccide, non essere complice”, campagna che non ha mancato di accendere polemiche per l’utilizzo della scultura della Pietà di Michelangelo. L’invito? Denunciare i casi di discriminazione. Tra gli eventi in programma, segnaliamo l’iniziativa di Lush di domenica 17 maggio, in collaborazione con M.A.Ì.S: l’appuntamento è in via Garibaldi 51, dalle 9 alle 20, per sostenere il progetto #stereoTipiAmo che mira, appunto, alla destrutturazione degli stereotipi.

Milano. L’Arcigay della città coglie l’occasione della Giornata contro l’omofobia per lanciare la campagna “#hungry4humanrights”, pensata con l’obiettivo di sensibilizzare cittadinanza e autorità sull’urgenza di adottare provvedimenti legislativi che contrastino l’omotransfobia e favoriscano il riconoscimento di diritti a favore della comunità LGBT. Ci si incontra alle ore 15 in Piazza Duomo, di fronte a Palazzo Reale, per un flash mob.

Bologna. Tante le associazioni che scenderanno in piazza il giorno 17 maggio per alzare la propria voce contro le discriminazioni. Dalle 11 alle 18 Piazza Santo Stefano si trasformerà in un luogo colorato e inclusivo, ospitando banchetti informativi – a cura del Cassero e di molte altre realtà del territorio – e performance artistiche, tra cui quelle delle danzatrici di Sambaradan e dei percussionisti Marakatimba, oltre al coro R’Esistente.

Roma. L’Arcigay della Capitale invita tutti a partecipare al grande flash mob che si terrà in Piazza Pantheon domenica 17 maggio, a partire dalle ore 15.

Napoli. Qui i festeggiamenti proseguono fino al 19 maggio 2015, grazie al ricco cartellone di eventi messo in piedi dall’Arcigay della città. Si parte il 17 maggio 2015 in Largo Belinguer, con il presidio a cura della associazioni LGBT del territorio (ore 18), a cui seguirà un flash mob (ore 19) e una fiaccolata (ore 20). Il 19 maggio, all’Università degli Studi di Federico II, è in programma una giornata di studi sull’omofobia e la transfobia, dove si parlerà “a voce alta” di tante problematiche e sfide attuali, dal bullismo a scuola fino ad arrivare alle pratiche omogenitoriali.

Bari. Fitto il calendario delle iniziative organizzate dall’associazionismo del territorio con il sostegno del Comune di Bari: “Omofobia, non a casa mia” è il titolo della rassegna, che racchiude eventi che si protrarranno fino al 25 maggio 2015.

Image Credit: ShutterstockMan hands painted as the rainbow flag forming a heart, symbolizing gay love

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Elezioni Regionali 2015 Campania: candidati e liste

Carabiniere ucciso a Foligno

Foligno, carabiniere ucciso da un collega: ferito a morte da un colpo accidentale